Gare

Marta Rossetti, la più giovane slalomista Azzurra

Marta Rossetti è la più giovane slalomista Azzurra della rinnovata Squadra A della specialità. La formazione, guidata da Matteo Guadagnini, dopo l’addio alle competizioni di Chiara Costazza, è capitanata da Irene  Curtoni (ha debuttato in Coppa nello slalom di Val d’ìIsere nel 2009) poi tutte atlete molto giovani.

A cominciare dalla “stellina” Lara Della Mea, coetanea di Marta, poi Anita Gulli del ’98, Insam Vivien del ’97, Roberta Midali del ’94 e Martina Peterlini del ’97.

Il prof. Walter Stacco ha intervistato Marta Rossetti durante un allenamento in palestra, prima della lunga trasferta a Ushuaia. Dalle sue parole è ancora ben presente l’emozione vissuta nello slalom di Zagabria della scorsa stagione. Gara che ha tenuto a battesimo il suo debutto in Coppa del Mondo (assime ad Anita Gulli).

Non riusì a qualificarsi nelle top 30 ma solo per colpa di un erroraccio commesso a poche porte dal traguardo, dopo una prima parte di gara davvero spumeggiante e in linea con le migliori, nonostante un pettorale molto alto.

Probabilmente sarà un ricordo indelebile ma il temperamento della ventenne gardesana, in forze alle Fiamme Oro di Moena, è molto forte e deciso. Non è certo tipo di vivacchiare sotto i colori azzurri ormai indossati per merito. Marta è concreta e con i piedi ben saldi a terra. E’ ben consapevole che la sua carriera sportiva è appena agli inizi.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.