Gare

Master, lo Sci Club Pordenone vince il Trofeo delle Regioni che inventò Mario Cotelli

Master, lo sci Club Pordenone vince il Trofeo delle Regioni che inventò Mario Cotelli
Se non lo ricordate o non eravate ancora nati, questa gara e tutto ciò che vi ruota attorno nacque per volontà di Mario Cotelli che, al timone della FISI, intendeva diffondere a più livelli l’agonismo coinvolgendo le Società. Era una festa di club, molti autobus partivano con un carico di soci per una giornata di agonismo “festoso”.  Il nome era di Trofeo delle Regioni ma erano i club chiamati ad esprimere il loro talenti, questo contemporaneamente al diffondersi del fenomeno master.

Il nord est è rimasto fedele a questo spirito e tutti gli anni si rinnova l’appuntamento. C’è un’alternanza di organizzazione di queste finali e, quest’anno, è toccato al Veneto con lo Sci Club Mestre che ha portato le gare a Pecol Di Zoldo.

Buona la partecipazione, 38 le Società presenti, con 305 atleti iscritti che hanno trovato in perfette condizioni la pista Cristelin, rimessa in funzione per l’occasione. Manifestazione divisa in due giornate, sabato: Master A, Senior e Giovani; domenica: Master D, C e B.

Prima della classifica che conta qualche risultato individuale, iniziando da quelli del sabato. Assoluto di Gruppo A è Nicola Pellegrinet, Sci Club Orsago, precede Stefano Cornachin, Sci Club 70 ed Andrea Zanei CAI XXX Ottobre.

Nelle giovani e senior femminile punti pesanti per il Pordenone che mette al vertice due sue importanti atlete, nell’ordine: Ginevra Pase, prima e Angela Chiarotto seconda, terza Rebecca Baschera SS Fornese.

Nei giovani e senior maschile il primato va allo Sci Club Cortina con Luca Martignago, però il Pordenone è sul podio con il secondo, Enrico Colombo ed il terzo, Marco Bardi.

Il giorno successivo, sempre contrassegnato da tempo bello e temperature abbastanza rigide che hanno contribuito alla tenuta della pista, si sono cimentati i Master più “grandi”. Prime a partire le D, iscritte in 34, nuova vittoria di Federica Paccagnella, Sci Club Cortina, entrata nel mondo master in modo deciso; secondo posto per Marika Foti dello Sci Club Pordenone e, al terzo dell’assoluta, Paola Pordon, Sci Club Cortina.

Parte poi il Gruppo C, gli atleti over 60, con 67 iscritti, gara combattuta sul filo dei centesimi per tutti tranne che per il vincitore Massimo Cesarato, Ski 1 Team, primo con più di un secondo di vantaggio su Alberto Ronconi, Sci Club Marzotto e, al terzo, Adriano Bucco, Sci Club Alpe 2000, veramente alto il livello di questi atleti.

Rimane il Gruppo B, 45/59 anni, numerosissimo, ben 92 atleti al via. Primo e naturalmente assoluto di pista Claudio Da Ros, Croce D’Aune, 29 centesimi davanti al cortinese Carlo Degli Esposti, Sci Club Drusciè. Terzo posto per il friulano Andrea Gaier, Sci Club Alpe 2000. Particolare indicativo è la presenza di 14 società diverse ai primi 14 posti della classifica.

Naturalmente per il conteggio dei punti validi per il Trofeo delle Società si deve prendere la classifica delle categorie, nella quale appaiono i punti dell’apposita tabella, 300 + il numero dei classificati, dalla somma totale si ricava che lo Sci Club Pordenone vince l’edizione 2021 del Trofeo delle Società, che, se non ricordo male, nei primi anni, valeva 10 milioni di lire.

A seguire l’elenco delle prime 10 Società classificate ed i relativi punti. Ricordando però che dopo queste prime ce ne sono ancora 28, tutte meritevoli, come lo è stata l’organizzazione dello Sci Club Mestre. Che oltre a classificarsi al settimo posto, ha fornito un’ottima prestazione globale, sono stati bravi sia i dirigenti che gli atleti.

Tags

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.