Gare

Miki Moioli seconda a Veysonnaz, la Coppa alla ceca Samkova

Miki Moioli seconda a Veysonnaz, la Coppa alla ceca Samkova
Michela Moioli
questa volta non ce l’ha fatta, ha dovuto cedere la Coppa del mondo alla ceca Eva Samkova, prima nell’ultima gara a Veysonnaz, proprio davanti alla 25enne bergamasca dell’Esercito.

Era il duello più atteso, quello che avrebbe potuto regalare all’azzurra la quarta Coppa del carriera, dopo quelle già conquistate nel 2016, 2018 e 2020.

Moioli non parte al meglio, ma la svolta della gara arriva al momento della caduta di Charlotte Bankes e Julia Pereira De Sousa Mabileau. Michela si trova così la pista libera, ma è costretta a rallentare per evitare le due atlete cadute, mentre la Samkova si allontana a tutta velocità.

L’azzurra cerca il recupero e ci riesce quasi, ma la ceca è molto veloce e taglia il traguardo per prima. Così la Samkova va a 450 punti contro i 430 della Moioli. Erano uscite ai quarti Sofia Belingheri e Raffella Brutto.

Certo stiamo parlando di una vittoria mancata, ma rendiamoci conto che Miki ha pur sempre concluso al secondo posto attraverso un percorso non così semplice quest’anno. E anche di una gara dove non ci sono mai certezze e dove non per forza vince sempre la numero uno. Basta un niente e sei out. Miki se l’è giocata fino alla fine col solito coraggio, con la solita grinta. Questa volta Eva è stata un pizzico più brava.

Così Michela nel dopo gara: E’ la stagione delle medaglie d’argento – spiega Moioli riferendosi anche ai due piazzamenti d’onore ottenuti ai Mondiali di Idre -, sono contenta perché anche in questa occasione ho dato il meglio, non posso recriminare nulla.

Oggi sia nei quarti che in semifinale sono andata davvero bene, anche se ho dovuto tirare fuori parecchie energie. Samkova forse ha avuto un pizzico di fortuna, con batterie leggermente più facili ma non significa nulla, le facico i complimenti.

Devo rivedere al video cosa non ha funzionato pienamente nella fase inziiale, dopo lo scontro fra Bankes e Pereira de Sousa Mabileau pensavo di recuperare lo svantaggio, ma non è stato così facile.
Alla fine posso ritenermi soddisfatta di una stagione che mi ha visto raggiungere due medaglie mondiali, due vittorie e il secondo posto nella generale di Coppa del mondo, la costanza paga sempre. Però mi rimane un pizzico di rabbia che mi farà bene per l’anno prossimo”.

Nella gara maschile gara e Coppa, la terza consecutiva, per l’austriaco Alessandro Haemmerle, che batte l’americano Hagen Kearney e il francese Merlin Surget.
Fuori ai quarti Lorenzo Sommariva e Tommaso Leoni, già usciti agli ottavi Omar Visintin e Michele Godino.

Ordine d’arrivo SBX femminile Cdm Veysonnaz:

Ordine d’arrivo SBX maschile Cdm Veysonnaz:

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.