Gare

Mondiali Master a Cortina, pioggia di medaglie per gli Azzurri

Mondiali Master a Cortina, pioggia di medaglie per gli Azzurri
Siamo arrivati alla seconda giornata dei Mondiali Master di Cortina quando si sono disputati il superG e lo slalom con l’impeccabile organizzazione dello Sci Club 18.

Mai ascoltati e letti tanti complimenti!!! Non mi era mai successo di assistere ad una pioggia di lodi, nei confronti di organizzatori, come quella che traspare dalle varie chat riguardanti questi mondiali.

Non mi resta che associarmi e congratularmi con lo Sci Club 18 e con il team che ha messo in campo. In questo primo giorno di gare, si è disputato il superg, sulla Lino Lacedelli con 360 mt di dislivello.

Era stata preceduta da una giornata di libero allenamento cronometrato sulla pista, anche questa opportunità è stata molto gradita. Giornata splendida e temperature attorno allo zero hanno completato l’opera.

Il numero dei concorrenti è risultato più alto del previsto, (284) soprattutto se si tiene conto che austriaci e francesi non hanno potuto partecipare per disposizioni delle loro rispettive Federazioni.

Per la precisione devo segnalare che la Francese ha concesso il visto ai suoi atleti che fossero residenti in Italia e forse questo vale anche per l’Austria visto che ce ne sono in classifica.

Manca lo spazio per una disamina completa ma una doverosa nomina dei nostri due portacolori è necessaria.

Presenti e vincenti come al solito: Anna Fabretto Martinelli e Alberto Corsi, il mondo master italiano si congratula con loro, bravi, bravi, bravi.

Un super riconoscimento per le sue grandi capacità deve essere attribuito ad Oscar Pramsohler capace di fare l’assoluto di pista, nessuno ha sciato come lui, onore al merito.

Secondo assoluto un altro bravissimo italiano, Andrea Lepre, appena entrato nel mondo master. Anche in campo femminile abbiamo una new entry capace di grandi prestazioni, è Gloria Tomat, prima assoluta, un caloroso benvenuta nel mondo master.

Nella seguente tabella ci sono i Campioni Mondiali Master 2021, gli italiani riceveranno il distintivo FISI che li riconosce appartenenti alla Rappresentativa Nazionale Master.


Mondiali Master, secondo giorno, è lo slalom il protagonista. Partire con 237 iscritti è certamente un ottimo segno nei confronti degli organizzatori. Se poi aggiungiamo che mancano austriaci e francesi i conti tornano.

La numero 1, la nostra Anna Fabretto è partita alle 8,30, sulla Falzarego Ovest, 120 mt di dislivello, 2 prove; prima di 50 donne e, naturalmente, ha vinto un altro titolo.

In campo femminile si ripete Gloria Tomat con un altro assoluto di pista, la più vicina è l’austriaca Alexandra Zemsauer a quattro secondi, per chi non la conoscesse, perché Gloria è una giovanissima master, tra i suoi successi c’è la vittoria nell’AUTODRIVE.

Tre nomi nuovi rappresentano le vincitrici di oggi. Silvia Vagnone, nella C7, Daniela Vettorato, nella C6 e Ilaria Ferrando nella C5, con la conferma di Margherita Sabadin e Angelica Cattani Longanesi.

Nel Gruppo B abbiamo sempre Alberto Corsi che, alle porte dei 90, si vince anche il titolo dello slalom. Miglior tempo per tre atleti della categoria B7, i più giovani del Gruppo, nell’ordine: Christian Koehler, Germania, Lorenzo Ferrari, Italia e Andreas Dimmen, Norvegia.

Rimangono i giovani del Gruppo A dove la Francia ha avuto il miglior tempo con Pierre Stiemsbert, seguito dal polacco, Jakub Gajewski-Glodek e, finalmente l’Italia con Luca Novi, 17 centesimi davanti a Hubert Thaler, suo storico amico avversario.

Nella seguente tabella ci sono i Campioni Mondiali Master 2021, gli italiani riceveranno il distintivo FISI che li riconosce appartenenti alla Rappresentativa Nazionale Master. I nominativi senza l’indicazione della nazione sono da intendersi italiani. Mondiali Master a Cortina Mondiali Master a Cortina Mondiali Master a Cortina

Tags

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.