Gare

Mondiali paralimpici: a Lillehammer senza Bertagnolli che forse…

Mondiali paralimpici: a Lillehammer senza Bertagnolli che forse…
Martedì 11 gennaio a Lillehammer partirà il programma dei Mondiali IPC paralimpici di sci alpino, sci nordico e snowboard, per la prima volta assieme.

Ormai già con le valigie in mano, alcuni Azzurri hanno dovuto fare dietro front. Tra questi Giacomo Bertagnolli e la guida Andrea Ravelli, nostre punte di diamante e tra i favoriti assoluti per tutte e quattro le discipline previste.

Ma non è detta l’ultima parola, perché se la situazione dovesse volgere al meglio, la coppia Visually Impaired potrebbe scendere in pista sia per il gigante che per lo slalom.

Stessa situazione per Martina Vozza e la guida Ylenia Sabidussi.

Per le discipline veloci ci affidiamo al mitico René De Silvestro, atleta del Druscié nel sitting e a Federico Pellizzari negli standing, che  nella prima stagione di Coppa del Mondo della carriera ha già avvicinato il podio e fa sogni di medaglia.

Poi entrerà in campo anche Davide Bendotti in gigante e slalom per gli standing.

In campo femminile la Guida Fabrizio Casal porterà con sé giù dai pendii scandinavi l’altra trentina Chiara Mazzel, esordiente.

Nello snowbaord occhi puntati sul toscano Jacopo Luchini che sta vivendo un momento… d’oro! Jaco sta dominando in lungo e in largo la Coppa del Mondo categoria Upper Limb (disabilità agli arti superiori).

Un secondo posto in apertura e poi cinque successi consecutivi tra snowboard cross e banked slalom per allungare in classifica e lanciare ambizioni importanti.

Grandi aspirazioni anche per Mirko Moro, che ha collezionato due podi stagionali, con due outsider di lusso come Riccardo Cardani e Paolo Priolo, che in un’occasione a testa si sono piazzati al quarto posto in Coppa.

Nello sci di fondo, tutti per Beppe Romele. È lo scatenato lombardo a trascinare il gruppo azzurro, forte dei suoi due successi (short e middle distance) e del terzo posto (sprint) ottenuti sulle nevi canadesi di Canmore e pronto al battesimo iridato.

Nei Sitting, avrebbe dovuto debuttare a un’edizione iridata l’emergente Michele Biglione, costretto anche lui a rimanere  a casa.

Mentre il più esperto della squadra è Cristian Toninelli, cresciuto molto nelle ultime uscite.

IL CALENDARIO DEI MONDIALI

Martedì 11 gennaio
Sci Alpino: 1^ prova discesa (De Silvestro, Pelizzari)

Mercoledì 12 gennaio
Sci Alpino: 2^ prova discesa (De Silvestro, Pelizzari)
Snowboard: prova Double Banked slalom (Luchini, Cardani,Priolo, Moro)

Giovedì 13 gennaio
Sci Alpino: Discesa (De Silvestro, Pelizzari)
Sci Nordico: Middle (Romele, Toninelli)
Snowboard: Qualificazione Double Banked slalom (Luchini, Cardani, Priolo, Moro)

Venerdì 14 gennaio
Snowboard: DB SL femminile

Sabato 15 gennaio

Sci Alpino: SuperG (De Silvestro, Pelizzari, Bendotti)

Domenica 16 gennaio
Sci Alpino: Super Combinata (De Silvestro, Pelizzari)

Martedì 18 gennaio
Sci Nordico Long (Romele, Toninelli, Biglione*)
Snowboard: 1^ prova SBX (Luchini, Cardani, Priolo, Moro)

Mercoledì 19 gennaio
Sci Alpino: slalom gigante maschile (Bertagnolli/Ravelli*, De Silvestro, Pelizzari, Bendotti, Vozza* e Sabidussi)
Snowboard: 2° prova SBX (Luchini, Cardani, Priolo, Moro)

Giovedì 20 gennaio
Sci Alpino: slalom gigante femminile (Mazzel/Casal)
Snowboard: qualifica SBX (Luchini, Cardani, Priolo, Moro)

Venerdì 21 gennaio
Sci Alpino: slalom maschile (Bertagnolli/Ravelli*, De Silvestro, Pelizzari, Bendotti, Vozza* e Sabidussi)
Snowboard: SBX femminile

Sabato 22 gennaio
Sci Alpino: Slalom femminile (Mazzel/Casal)
Sci Nordico Sprint (Romele, Toninelli, Biglione*)
Snowboard: SBX team (da decidere)

Domenica 23 gennaio
Sci Alpino: parallelo (da decidere)
Sci Nordico: Staffetta (da decidere)
Mondiali paralimpici a Lillehammer Mondiali paralimpici a Lillehammer Mondiali paralimpici a Lillehammer
* La partecipazione è subordinata al rilascio dell’idoneità medico-fisica del Coni

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.