Gare

Nicol Delago, l’ ennesimo sorriso Azzurro!

Dopo la vittoria di Marta Bassino davanti a Federica Brignone, seconda e il terzo posto di Francesca Marsaglia ieri in discesa, è arrivato l’ ennesimo sorriso Azzurro con Nicol Delago! L’ennesima gioia per le rose Azzurre! E’ il turno di Nicol Delago che al termine della discesa migliore della sua vita, sotto tutti i punti di vista, coglie un incredibile secondo posto nel superG di Lake Louise vinto da Viktoria Rebensburg.

Una gara perfetta, e una piazza d’onore costruita sia nel tratto più tecnico che nella parte finale, dove bisognava fare velocità. E lei, tra le discesiste, è forse quella che ha l’indubbia dote della scorrevolezza, più spiccata di altre.

Sul Fishnet dove ha sbagliato la maggior parte delle atlete, Lei è stata alta e in anticipo, riuscendo così a tenere una linea quasi perfetta dopo la porta successiva. Era una delle due chiavi della gara. La seconda nella parte finale, dove ha costruito il suo capolavoro. 

Il secondo posto Nicolo Delago lo ha già assaporato l’anno scorso. Ricordate? Nella discesa atipica della Val Gardena. Possiamo dire con grande certezza che non c’è paragone con la piazza d’onore di oggi.

Questo superG si è rivelato difficile per tutte. E bisognava avere sia la giusta malizia tecnica che la rara dote della scorrevolezza. Che Nicol ha. È nata così, perché è una caratteristiche che puoi migliorare ma non inventare.

 


About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.