Gare

Oggi l’unica prova a Bansko e l’ultima di Kitzbühel

Causa vento rinviata alle 11:30 la discesa a Bansko che però riesce a mantenere lo start originale. Le discesiste scenderanno in pista per l’unica prova della discesa a Bansko mentre gli uomini affronteranno l’ultima a Kitzbühel alle 11:30.
La pista di Bansko è molto tecnica, quindi privilegia che le curve le sa fare e un po’ meno a chi affida le sorti della sua prestazione alla scorrevolezza. Non c’è molta neve ma il terreno è duro e abbastanza mosso. Ma potremo vedere subito di che discesa si tratta con la prima atleta a prendere il via che sarà Sofia Goggia.

Seguita dalla seconda Azzurra al via, Francesca Marsaglia, mentre Federica Brignone l’affronterà con il 6. Ma abbiamo altre 6 frecce la nostro arco. Nicol Delago, alla ricerca della sua prima vittoria in Coppa del Mondo, ha il 9. Poi Elena Curtoni (22), Marta Bassino (31), Nadia Delago (35), Laura Pirovano (43) e Verena Gasslitter (50).

Questa volta si è iscritta anche Mikaela Shiffrin che su una pista del genere potrebbe alzare la voce. Col 32 le risponderà Petra Vlhova. Poi domani si procederà con la prima discesa, recupero di Val d’Isère.

Sulla pista mito del discesismo mondiale, si cimenteranno anche i velocisti, sulla mitica Streif. Vediamo cosa accadrà dopo la prima prova corsa oggi, vinta dal norvegese Kjetil Jansrud, alla disperata ricerca di un podio che non riesce più a conquistare.

Il primo Azzurro a scendere sarà Christof Innerhofer col 16, Quindi Emanuele Buzzi e Mattia Casse col 27 e 28. Matteo Marsaglia, ieri il migliore dei nostri ha il 29, mentre Peter Fill, alla sua ultima Streif della carriera, proverà il percorso col 31.

Al via poi anche Davide Cazzaniga (42) e Guglielmo Bosca (53)

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.