Gare

Primo gigante all’Aremogna, a Francesca Fanti la Fis, a Michelle Valentini il GPI

Primo gigante all’Aremogna, a Francesca Fanti la Fis, a Michelle Valentini il GPI
Gli occhi della diciannovenne Michelle Valentini brillano sullo sfondo della neve e del cielo blu che illuminano la pista della vittoria;  “La vittoria più bella della mia carriera, perché ho avuto la soddisfazione di conquistarla qui, sulle montagne dove sono nata e dove vivo “.

Michelle, in forza alla squadra del Comitato Campano coi colori dello sci club Aremogna ha vinto il Gran Prix Italia, nel primo dei due giganti in programma a all’Aremogna, by Cancro primo Aiuto Onlus. Una gara FIS alla quale hanno partecipato 115 atlete tra le quali anche  anche la nazionale C femminile e gruppi sportivi.

Il podio della classifica Giovani

Nella prima manche la Valentini si era piazzata al 16° posto, ma poi, nella seconda prova ha cacciato tutta la sua grinta. È scesa “volando” nel tracciato disegnato da Giuseppe Butelli (la prima da Giorgio Anselmicchi), sulla pista del Macchione. Proprio quella dove si allena tutti i giorni, ed ha fermato il cronometro ad un solo decimo di secondo dalla vincitrice  Francesca Fanti, realizzando il secondo tempo di manche.

Il podio della classifica Aspiranti

Una rimonta eccezionale che le ha fatto vincere il Gran Prix Italia, destinato alla prima atleta non in squadra nazionale o in gruppi sportivi. Nella classifica assoluta, si è classificata al 4° posto, dopo la Fanti (Fismme Gialle) e altre due atlete altoatesine Elisa Platino (c.s.Carabinieri) e Celina Haller (Gruppo Fiamme Gialle), mentre nella categoria aspiranti è arrivata seconda (nella foto sul podio).

Domani in programma il secondo gigante organizzato dallo sci club Napoli, dal 3punto3 e dal SAI, del Comitato Campano della FISI.

Il podio della classifica assoluta Nel gigante GPI di Nel gigante GPI di

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.