Gare

Sara Rask è la nuova campionessa del Mondo Jr di gigante

La svedese Sara Rask vince ed è la nuova campionessa del Mondo Jr di slalom gigante. Già prima dopo la manche d’apertura, Sara, ha portato a termine anche un’ottima seconda discesa assicurandosi così la medaglia d’oro. Secondo posto per ì la slovena Neja Dvornik che questa manche se la ricorderà molto a lungo. Perché per un po’ le ha permesso di sognare di vincere addirittura l’oro. Quinta dopo la prima manche avrebbe dovuto recuperare 53/100 a Sara. Non è stato sufficiente. Ne ha recuperati solo 5 pur col migliore tempo di manche.

Terza invece, la norvegese Kaja Norbye a +0,62/100 da Sara e 14/100 da Neja. E’ rimasta invece ai piedi del podio la seconda svedese in classifica che però era terza a metà gara. Si tratta di Hanna Aronsson Elfman che ha sbagliato troppo nella manche decisiva concludendo la sua corsa a +1″01, appena davanti alla tedesca Martina Willibald

Applausi per l’austriaca Nina Astner, 14esima l’anno scorso in Val di Fassa, che ha portato a termine una seconda manche monstre. 18esima a metà gara è rimasta stata a lungo sul trono destinato ai leader di classifica. C’è voluta, non a caso, una norvegese per toglierla da lì. Marte Monsen, sesta, addirittura più brava di lei per un centesimo. A quel punto è stata Marte a tenere per un bel po’ la testa della gara.

Migliore delle Azzurrine si è rivelata Ilaria Ghisalberti, come già accaduto nella prima manche. Questa volta però non ha commesso errori particolarmente gravi, ma in un paio di occasioni ha eseguito la curva in due tempi, allungando così inevitabilmente le traiettorie.

Questo non le ha consentito di far segnare un tempo migliore che invece poteva essere nelle sue corde. Brava comunque a migliorarsi di tre posizioni e di classificarsi al ventesimo posto

Giulia Albano non è riuscita a fare una super manche e si è classificata in 24esima posizione. Peccato davvero per quell’errore irrimediabile, commesso da Sara Allemand, che stava andando molto bene. Poi, a metà del secondo muretto non ha assorbito una lieve cunetta che invece l’ha disarcionata.

 


About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.