Gare

Yog: dopo l’argento, dal biathlon arriva anche l’oro!

Yog: dopo l’argento, dal biathlon arriva anche l’oro! La prima gioia nella staffetta singola mista di domenica, oggi la seconda ancora più grande nella staffetta mista.

Si chiudono con il botto i Giochi Olimpici Invernali Giovanili di Losanna per l’Italia del biathlon, capace di conquistare la medaglia più prestigiosa grazie alla prestazione super offerta da Martina Trabucchi, Linda Zingerle, Nicolo Betemps e Marco Barale.

Una gioia immensa per i quattro giovani biatleti, che hanno fatto la differenza soprattutto nelle serie di tiro, come dimostrano i solo sei errori al poligono.

Prestanti anche sugli sci, gli Azzurri hanno concluso la prova davanti alla Russia e alla Francia, più fallose al poligono ed entrambe con un giro di penalità.

La prima frazionista Martina Trabucchi ha chiuso la propria gara al quarto posto riuscendo a terminare la prova senza alcun errore al poligono, non dovendo così ricorrere alle ricariche.

Poi la grande rimonta effettuata nella seconda frazione di gara da Linda Zingerle. La classe 2002 (ASV ANTHOLZERTAL)   infatti, ha consegnato il testimone al compagno Betemps in prima posizione.

Marco Barale ITA (Photo: OIS/Simon Bruty. Handout image supplied by OIS/IOC)

Poi Barale, senza alcuna ricarica, è stato semplicemente perfetto nel tagliare il traguardo davanti a tutti con poco meno di 44 secondi di vantaggio sul primo inseguitore.

Dopo il primo storico oro nella sprint dello sci alpinismo con Rocco Baldini, l’Italia può festeggiare anche nel biathlon.

Una giornata da ricordare, quindi, per il Comitato FISI Alpi Occidentali, che ha conquistato la sua terza medaglia a queste Olimpiadi Giovanili: un oro e un argento con Marco Barale nel biathlon, un bronzo per Edoardo Saracco nello sci alpino.

Fa festa il biathlon piemontese, il responsabile Gianluca Barale, papà di Marco, l’allenatore Alessandro Fiandino, distaccato dal Centro Sportivo Esercito, oltre allo Sci Club Entracque Alpi Marittime, il presidente Ilvano Rigaudo, gli allenatori Amos Pepino, Rachele Fanesi e Roberto Biarese, oltre al Sindaco Gian Pietro Pepino e tutti i volontari.

Ordine d’arrivo staffetta mista YoG Losanna (Sui):
1. ITALIA (TRABUCCHI Martina, ZINGERLE Linda, BETEMPS Nicolo, BARALE Marco) 0+6 1:10.55.3
2. RUSSIA (MOKHOVA Alena, ZENOVA Anastasiia, IRODOV Denis, DOMICHEK Oleg) 1+12 1:11:39.0
3. FRANCIA (BERTRAND Fany, JEANNIER Leonie, GUIRAUD-POILLOT Theo, GARCIA Mathieu) 1+13 1:12:23.9
Yog dopo l’argento dal

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.