Notizie

Alle 11:00 il via alla discesa femminile sull’Olympia delle Tofane

Alle 11:00 il via della seconda gara femminile di Cortina2021, la discesa libera sulla pista mito Olympia delle Tofane. Prima a partire sarà Francesca Marsaglia, l’Azzurra che nelle due prove di ieri ha dimostrato di essere la più veloce delle nostre.“La pista è bellissima, la neve è molto bella e allo stesso tempo è molto facile.

Dopo il superG abbiamo azzerato tutto e cercato un feeling diverso. Oggi analizzeremo il tutto e cercheremo di dare il massimo domani”. Questa la voce di Franci che dopo la numero due, Jasmina Suter, passerà il testimone a Laura Pirovano:Sto iniziando a prendere fiducia con la pista, la seconda prova è andata meglio della prima e questo mi fa ben sperare”.

Questo ha dichiarato ieri dopo il secondo training la 23enne delle Fiamme Gialle, che ha poi concluso con buone prospettive:”Mi sento pronta per domani. Sarà una gara splendida su una pista molto bella”. Col 4 sarà il turno di Nadia Delago che ha l’opportunità di partire tra le prime, grazie alla rinuncia di Fede Brignone e Marta Bassino.

Poi, l’ultima velocista di casa nostra col 19: Elena Curtoni: “Dopo le prove mi sento bene, sono in fiducia. So dove posso fare meglio e dove posso limare un po’ il tempo. Sono fiduciosa e sono carica”.

In casa Svizzera le possibilità di monopolizzare la gara, come accaduto nel superG sono decisamente concrete. Lara Gut-Behrami non ha mai convinto tanto in questa disciplina come in SuperG in Coppa del mondo, ma si trova in uno stato di forma strabiliante. In prova ha fatto vedere ancora una volta quanto si trovi bene sull’Olympa: terzo tempo nel primo e best time nel secondo training!

In teoria questa è l’appuntamento di Corinne Suter, già argento due giorni fa. Scenderà col 7, appena prima di quella Michelle Gisin capace di brillare in qualsiasi specialità.

Occhi puntati, poi, su Ester Ledecka che è cresciuta tantissimo quest’anno e che non ha alcuna intenzione di essere ricordata soltanto per quell’oro olimpico conquistato a PyeongChang dinnanzi allo stupore del mondo intero.

Quindi le austriache: Mjriam Puchner e Tamara Tippler su tutte, molto veloci in prova, mentre Ramona Siebenhofer sembra aver inclinato la testa più verso il gigante. Un trasformazione inattesa ma confermata dai risultati.

Sono soltanto 31 le atlete al via. E al termine della gara, il parterre d’arrivo sarà invece tutta per gli uomini con la seconda prova. Sarà interessante vedere come Hannes Trinkl rimedierà alla gaffe di ieri, quando il disegno del tracciato aveva costretto i velocisti a numeri non proprio esteticamente belli da vedere.

La temperatura, come previsto, è scesa di molto e questo dovrebbe essere garanzia si tenuta della pista. Alle 11:00 il via alla Alle 11:00 il via alla

L’ORDINE DI PARTENZA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.