Notizie

Armin Zoeggeler raggiunge Ghedina e Rocca in “Atleti al tuo fianco”

Armin Zoeggeler, pluricampione olimpico dello slittino, raggiunge kristian Ghedina e Giorgio Rocca in “Atleti al tuo fianco“. Il progetto, fondato dal dr. Alberto Tagliapietra e patrocinato da Arenbì Onlus, si pone come obiettivo il racconto della quotidianità di chi affronta un tumore tramite le metafore dello sport e le testimonianze dei campioni.

Nell’intervista rilasciata al dottor Tagliapietra, l’atleta meranese ha posto l’accento sull’importanza dell’aspetto mentale, nel contesto della preparazione di una competizione o, per estensione, in un percorso oncologico.

Mi ricordo che quando io mi trovavo sul podio – ha raccontato – i miei pensieri erano già orientati verso l’altra settimana a venire. Ad esempio, come posso avvicinarmi con serenità ai miei impegni, limitando lo stress che è un avversario per i miei obiettivi?

Ci sono quindi delle attenzioni necessarie subito dopo le gare. Altre che invece vanno curate anche nei tempi di scarico tra una competizione e l’altra. L’attenzione non deve essere totalmente dedicata al 100% alla discesa ma anche a te stesso, che nella discesa sei una parte determinante del tutto”.

L’ex slittinista arricchisce una squadra che vanta tra le sue fila anche i tennisti altoatesini Andreas Seppi e Karin Knapp, oltre, come detto, alle leggende della valanga azzurra Giorgio Rocca e Kristian Ghedina.

A margine della sua testimonianza, Zoeggeler si è prestato alla foto di rito che è ormai divenuta fortemente caratterizzante del progetto. Mani che si stringono e volto sorridente. Affinché ci si ricordi sempre che il contatto umano e la vicinanza emotiva sono alla base di qualsiasi terapia. Armin Zoeggeler raggiunge Ghedina

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.