Notizie

Atleta del Secolo: Ghedina sfida Paris e big match tra Isi e Brignone

Secondo step del “gioco” l’Atleta del Secolo Fisi che è arrivato agli ottavi con match difficilissimi come la sfida tra   Kristian Ghedina e Dominik Paris o tra Isi Kostner e Federica Brignone. Quattro atleti iconici così diversi tra loro, ma di pari valore. Perché a questi livelli conta poco il numero dei trofei che si trovano nelle rispettive bacheche.

Tornando al confronto tra Ghedo e Domme, probabilmente per votare bisognerà chiudere gli occhi! Una scelta difficile, quasi impossibile. Il primo per l’impronta che ha lasciato, il secondo per quello che ha finora raccolto con davanti ancora tante possibilità di conquista.

I più giovani non sapranno probabilmente come comportarsi dinnanzi a due campioni come Pierino Gros e Maurilio De Zolt.

Chi ha i capelli grigi e ha ancora in mente i capolavori da entrambi compiutisi si trova davvero di fronte a un dubbio amletico e dovrà mettere a dura prova la propria coscienza sportiva!

Armin Zoeggeler si trova purtroppo davanti un’atleta da molti indicata tra i pretendenti al titolo, Deborah Compagnoni.

Ma i veri guai arrivano con una delle due sfide incrociate sci alpino-fondo. Ovvero Stefania Belmondo a confronto con Gustavo Thoeni.

Tanti tifosi vedono il campione di Trafoi in finale con Alberto Tomba che però prima dovrà sbarazzarsi di Michela Moioli, atleta simbolo dello snowboard Azzurro. Che a Losanna ha contribuito fortemente col suo sorriso e la sua esuberanza a convincere i paesi del Cio a votare Milano Cortina 2026!

In quell’occasione c’era anche Sofia Goggia che ha superato i sedicesimi lo slittinista altoatesino Paul Hildgartner. Ora la 27ennne bergamasca se la vedrà con il numero uno dello sci di fondo italiano, ovvero Federico Pellegrino.

Poi due autentiche perle dello sci nordico: fondo contro biathlon, Manuela Di Centa contro Dorothea Wierer!

Dopo la presentazione del primo turno, alcuni appassionati hanno alzato la mano esponendo il proprio disappunto per la mancata presenza di Zeno Colò nella lista. Fisi precisa che per poter consegnare il premio, è stata presa la difficile e forse anche discutibile decisione di considerare solo gli atleti in vita che hanno partecipato a gare di Coppa del Mondo. A noi piace dire che Zeno sarebbe stato comunque fuori gara. Perché non ci sarebbe stata storia!

Il senso di questo gioco è quello di celebrare l’importante traguardo dei 100 anni dalla nascita della Fisi. Si è partiti con un tabellone tennistico di 32 atleti in rappresentanza delle 15 discipline Fisi. La votazione è esclusivamente online sul sito della Gazzetta dello Sport e si concluderà martedì 6 ottobre, con l’evento “Fisi 100 celebration” all’Hangar Bicocca di Milano.

Nei sedicesimi, Tomba, Ghedina, Gros, Compagnoni, Belmondo e  Thoeni hanno stravinto i confronti rispettivamente con Pittin, Carrara, Marciandi, Nones, Cecon e Huber con percentuali superiori all’90%.

Moioli, Paris, Brignone, Pellegrino, Goggia e Wierer hanno superato il turno con Tartaglia, Albarello, Windisch, Fischnaller, Hildgartner e Paruzzi. Maurilio De Zolt ha lasciato al palo Innerhofer col 72,6% dei voti. Isolde Kostner, ha ricevuto il 67% delle preferenze su Silvio Fauner, e Manuela di Centa approda agli ottavi con l’89% su Gerda Weissensteiner.

Netta anche la supremazia di Armin Zoeggeler su Giorgio Di Centa: 85%.

Per votare clicca qui

2° TURNO
Alberto Tomba-Michela Moioli
Kristian Ghedina-Dominik Paris
Federica Brignone-Isolde Kostner
Federico Pellegrino-Sofia Goggia

Piero Gros-Maurilio De Zolt
Manuela Di Centa-Dorothea Wierer
Deborah Compagnoni-Armin Zoeggeler
Stefania Belmondo-Gustav Thoeni atleta del secolo ghedina

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.