Notizie Gare

Brignone: “Shiffrin torna ad Åre? È bellissimo!”

Federica Brignone si sta godendo questi attimi di felicità e quando le dicono di un quasi certo ritorno di Mikaela, lei dice: “Shiffrin torna ad Åre? È bellissimo!“.

Naturalmente non c’è ancora nulla di ufficiale, ma le indiscrezioni che arrivano da fonti vicine al team, dagli States, danno quasi per certo che l’americana si presenterà ad Are. Per cui la domanda a Fede era inevitabile.

Ma per pensare a questo ci sarà tempo, ora è il momento di celebrare a questa coppa di Combinata:

Quando ho sentito a colazione la notizia della cancellazione ho provato un’emozione incredibile – racconta Federica. Come qualcosa che è caduto dal cielo. Sono stati giorni importanti dal punto di vista emotivo, con un grande stress e l’adrenaina a mille, non nascondo che oggi h versato qualche lacrima di felicità.

Naturalmente avrei preferito correre. Nel supergigante di sabato ho rotto il ghiaccio e avrei voluto riprovarci in questa gara. Mi spiace perché gli organizzatori si sono dati un grand daffare per far sì che si potesse disputare l’intero programma. Ma nelle ultime ore ha nevicato davvero tanto.

Dal punto di vista sportivo avrei preferito giocarmela, purtroppo al meteo non si comanda. Così come avrei preferito correre anche a Ofterschwang. Sono una sciatrice e mi piacerebbe correre ovunque.

Perché voglio mettermi in gioco sul campo. Però facciamo uno sport outdoor e possono succedere episodi del genere. Mi spiace che non le recuperino.

Comunque devo anche dire che nelle gare disputate non è che abbia corso da sola. Mi sono confrontata con le atlete migliori, quindi sono state gare vere, ricche di tensione agonistica, dove tutte hanno dato tutto. E io sono stata evidentemente più brava delle altre“.

Il prossimo fine settimana non si corre, la situazione è un po’ in divenire, sicuramente continueremo ad allenarci. E per me ci sarà la possibilità di tirare un pochino il fiato perché vado a mille all’ora dall’inizio dell’anno. Ne approfitterò per allenarmi un po’ in parallelo, un po’ in gigante e un po’ in slalom e ripresentarmi allo sprint finale con grande voglia.

Il primo posto in classifica generale a sette gare dalla fine? Non ho guardato la classifica generale, mi sono concentrata solamente sulla combinata di oggi. E ribadisco che sono più favorite di me Petra Vlhova e naturalmente Mikaela Shiffrin se è vero, come mi dite, che la rivedremo ad Are.

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.