Notizie

Cortina2021, è la giornata delle prove delle due discese

Cortina2021, è la giornata delle prove delle due discese
I Mondiali di Cortina proseguono con gli allenamenti ufficiali delle due discese. Sono previsti tre prove, due per il settore femminile e una per gli uomini.

Alle 10.15 la partenza della prova femminile di discesa libera sull’Olympia delle Tofane, che verrà fermata in zona Festis per non ostacolare il training DH degli uomini che si svolgerà a partire dalle 10.30 sull’adiacente pista Vertigine.La zona d’arrivo, si ricorda, è la stessa.

Alle 13.00 è prevista la seconda prova della discesa donne, sempre sull’Olympia delle Tofane ma questa volta con arrivo normale.

Sabato verrà assegnato il titolo femminile di discesa, domenica toccherà agli uomini.

Le quattro Azzurre desginate sono Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Laura Pirovano e Nadia Delago. Compaiono nell’ordine di partenza anche Federica Brgnone e Marta Bassino che però hanno già deciso ieri che non si “occuperanno” di questa gara. Anche per questo Nadia Delago ha il 27. Senza Fede e Marta avrebbe potuto scegliere un pettorale più basso, cosa che comunque accadrà in gara.

Per gli uomini, in pista gli stessi di ieri, Dominik Paris, Christof Innerhofer, Mattia Casse, Matteo Marsaglia ed Emenuele Buzzi. Cortina2021 è la giornata

Start list training femminile

Start list training maschile

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.