Notizie

E’ mancata Giuseppina Galliani Colombo, famiglia Colmar

Ieri 15 novembre è mancata Giuseppina Galliani Colombo, moglie di Angelo uno dei tanti condottieri della famiglia Colmar. Angelo scomparve nel 2010, pochi mesi dopo il fratello Giancarlo. Giuseppina era nota a Monza per la sua vicinanza al volon tariato. A lei fu consegnato (come scrivo il quotidiano online Il Cittadino di Monza),  il Premio “Sperada”, un riconoscimento alle eccellenze femminili della città istituito dalla Fiera di Monza. Fu anche cofondatrice del Museo Etnologico insieme alla pittrice Pina Sacconaghi e all’architetto Anna Sorteni. Giuseppina, che con il marito Angelo diede alla luce Giulio e Carlo, naturalmente ancora cardini dell’azienda, ebbe un ruolo importante in azienda quale stilista, una delle prime. E’ da lì che nacque una fortunata storia, orgoglio dell’industria bianca.

L’azienda di Monza nasce per una intuizione di Mario Colombo e la moglie Irma, che nel 1923 decidono di fondare la Manifattura Mario Colombo, dedita alla produzione di ghette e cappelli da uomo, che erano tanto alla moda in quei tempi. L’impresa riscuote subito un discreto successo il che significa che era il caso di dare un vero e proprio nome all’azienda. Così nasce Colmar. Il nome lo decide Mario, quando, in compagnia di alcuni amici, discute del nome da dare al marchio.  Scrive alcune proposte su un pacchetto di sigarette. Viene scelto l’acronimo delle prime 3 lettere di cognome e nome. Il resto della storia è un’escalation di successi. Il primo, più eclatante si ottiene quando subentrano in azienda i figli di Giuseppina e Mario, Angelo e Giancarlo. Nasce la mitica tuta Olimpionica, la mamma di tutte le giacche a vento, realizzata in popeline impermeabile, con tascone e marsupio, le maniche ampie e il cappuccio. La utilizzò Zeno Colò! Il resto di una storia davvero affascinante la potete leggere qui

I funerali di Giuseppina si svolgeranno lunedì 18 novembre alle 15.30 in Duomo a Monza
Le più sentite condoglianze alla famiglia da parte della Rivista Sciare e di Publimaster

E’ mancata Giuseppina Galliani Colombo, famiglia Colmar

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.