Notizie

I maestri valdostani di Beppe Cuc al teatro Splendor: “Ristori distribuiti!”

I maestri valdostani di Beppe Cuc al teatro Splendor: “Ristori distribuiti!”
Con la riapertura degli impianti di risalita dei principali comprensori sciistici valdostani, riparte anche l’attività dei maestri di sci che ieri, venerdì 3 dicembre – si sono riuniti all’ex Teatro Splendor di Aosta per la consueta assemblea generale ordinaria.

Il presidente dell’Associazione Valdostana Maestri Sci, Beppe Cuc – presidente anche dei maestri di sci italiani – è fiducioso per l’inverno ormai alle porte, ma si è soffermato ancora una volta sull’attuale situazione e sull’importanza di ripartire seguendo in modo scrupoloso i protocolli.

I maestri di sci, così come l’intero comparto della montagna, escono da mesi terribili e sono consapevoli che il ritorno alla normalità non sarà immediato.

Per questo motivo il presidente Cuc chiede grande responsabilità e rispetto delle regole all’intera categoria, pronta a tornare in pista con una serie di accorgimenti che erano già stati messi a punto per la scorsa stagione, mai iniziata.

In questi mesi Anef, Fisi, Colnaz e Amsi hanno lavorato con grande sinergia, definendo un protocollo per la ripartenza che è stato approvato dal Comitato Tecnico Scientifico. Finalmente sono arrivati anche i tanto attesi ristori.

La Valle d’Aosta – grazie all’enorme collaborazione tra Assessorato e AVMS – è stata la prima regione d’Italia a completare l’iter e a distribuire le risorse ai professionisti. Una pratica che nel suo percorso, subisce tanti ritardi, ma che finalmente il Governo centrale sblocca. E questo permette di aprirla e chiuderla in poche settimane.

In questi mesi tutte le attività dell’Associazione Valdostana Maestri Sci si sono svolte senza particolari rallentamenti.

I corsi di formazione, in pista e in aula, sono proseguiti per tutta l’estate,

così come gli aggiornamenti triennali obbligatori.

Nel corso dell’assemblea il presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, Giacomo Biancardi, espone il bilancio preventivo per l’anno 2022 che pareggia a 1.764.149 euro. L’approvazione è arrivata all’unanimità dai presenti.

Chiusura con la presentazione del nuovo ausilio sciistico, ideato da Andrea Borney e pensato per le diverse disabilità. E con le doppie premiazioni dei maestri di sci alpino e fondo con 30 anni di servizio. Oltre che dei neo maestri di sci alpino e fondo, che hanno da poco concluso il percorso formativo. I maestri valdostani di I maestri valdostani di

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.