Notizie

Ivo Ferriani rieletto alla Presidenza della FederBob internazionale (IBSF)

Ivo Ferriani rieletto alla Presidenza della FederBob internazionale (IBSF).
Ivo Ferriani, 62 anni piemontese, è stato confermato alla presidenza della IBSF (Federazione Internazionale Bob e skeleton) nel corso del Congresso svoltosi a Losanna (Svi). Il 62enne piemontese, unico candidato, è alla quarta elezione come massimo dirigente dell’organismo internazionale, un’esperienza cominciata nel 2010.

Sarà il mio ultimo mandato e proprio per questo sono motivato più di prima per aiutare le nostre discipline e lasciare fra quattro anni l’IBSF nella miglior posizione di sempre”, ha dichiarato Ferriani.

Il Congresso ha confermato per il prossimo quadriennio alla vicepresidenza anche Andreas Trautvetter (affari finanziari), Ander Mirambell (sport), David Tomatis (marketing ed eventi), Stefaan Freeling (affari itnernazionali), Chanmin Chyun (comunicazione) e Martins Dambergs (affari legali).

Fra le decisioni votate dal Congresso c’è anche la conferma della sospensione degli atleti russi dalle competizioni internazionali a tempo indefinito.

Ivo Ferriani è anche Presidente della AIOWF, l’associazione che riunisce le federazioni internazionali degli sport olimpici invernali.

Ivo ha un passato anche come atleta: ha partecipato ai Giochi del 1988 a Calgary, classificandosi 19° nella gara a due (assieme a Stefano Ticci). All’inizio della sua carriera, ha vinto una medaglia d’argento ai Campionati Europei Junior 1986 a Igls. Laureato in scienze motorie e sportive all’Università degli Studi di Roma Foro Italico, ha iniziato la carriera di allenatore di successo con Italia, Francia e Canada.

In seguito è tornato in Italia dove ha ricoperto il ruolo di Direttore Tecnico del bob nella Federazione Italiana Sport Invernali dal 2002 al 2009. Durante le Olimpiadi Invernali del 2006 a Torino, ha ricoperto il ruolo di Direttore di Gara per le gare di bob, slittino e skeleton. Ivo Ferriani rieletto alla

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment