Notizie

La “Posa” Neveplast che rende accessibili gli impianti ai disabili

Che bella cosa, la Posa Neveplast un sistema che rende accessibili gli impianti agli appassionati disabili in montagna. Domenica scorsa, 8 dicembre, si è tenuta l’emozionante inaugurazione della posa presso la cabinovia Ponte di Legno-Tonale.

Un progetto geniale pensato per facilitare l’accesso agli impianti per gli sciatori che praticano lo sci con l’ausilio di mono-ski o dual ski.

Per agevolare l’accesso agli impianti è stato studiato un percorso, in materiale Neveplast, che permette agli sciatori con disabilità di  scivolare con i propri sci speciali  e carrozzine e salire in cabinovia agevolmente come fanno tutti gli altri sciatori.

La soluzione, che per le modalità con cui è stata realizzata è un’anteprima assoluta, è stata ideata grazie all’esperienza della Pontedilegno Ski School in collaborazione con la SIT S.p.A. e il sostegno di Fondazione della Comunità Bresciana.

A monte del progetto c’è il sogno di Sentieri accessibili, un start up innovativa a sfondo sociale nata dal progetto SciHando per avvicinare i ragazzi con disabilità non solo fisica alle discipline invernali .

La nostra missione – racconta Gianfranco Missiaia, socio fondatore della Pontelegno ski school  e nel cda di Sentieri Accesibili –  è quella di abbattere le barriere architettoniche e logistiche  cercando di costruire un mondo sempre più a misura di tutti, anche delle persone che hanno qualche disabilità.

Siamo partiti da una piccola realtà ma ora il nostro progetto sta diventando grande. Dobbiamo fare rete, sensibilizzare il più possibile.  Da un mese è on line un app che ha come obiettivo quello di sviluppare un turismo accessibile in alta Val Camonica dagli impianti da sci, agli alberghi al turismo in genere.

Ai nostri figli abbiamo il dovere di lasciare in eredità un mondo più accessibile a tutti. Noi partiamo dalla montagna e dagli sport invernali– conclude Gianfranco- perché è il nostro ambiente ma poi l’ accessibilità deve essere intesa a 360 gradi”.

La partnership con Neveplast è  nata da un’ intuizione del direttore della Pontedilegno Ski School Mauro Lazzarini.

Conosceva giù l’azienda bergamasca ed era alla ricerca di una modalità per permettere anche ai disabili con gli sci di salire al Passo del Tonale con la cabinovia.

Dopo il taglio del nastro il primo a salire sulla cabinovia Ponte di Legno Tonale è stato proprio il presidente di Sentieri Accessibili Walter Martello. Proprio lui ha dimostrato come con il suo monosci, scivolando sulla passerella,  sia ora più facile per i ragazzi disabili come lui andare a sciare.

Per noi questo è un grande segnale di attenzione da parte di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progettoringrazia Walter. Regalare autonomia a noi  ragazzi meno fortunati è il miglior modo per aiutarci.

Attraverso la passione per lo sci  troviamo grande forza motivazionale e ricreativa e renderci il più possibile indipendenti con progetti ad hoc quali questo di Neveplast ci dà dignità.”

Il materiale Neveplast è posizionato in tutti i punti strategici di accesso alla cabinovia. Imbarco e sbarco, all’uscita della intermedia in entrambi i lati e all’interno di alcune cabinovie nel rapporto di una su dieci.

Sempre nell’ottica di agevolare l’accesso alle pista da sci alle persone con disabilità sono state realizzate anche due “Chair Station”. Fungono da portale tra la neve e la pavimentazione dove poter accedere con la sedia a rotelle o il monosci. Basta effettuare  il passaggio da un ausilio all’altro in autonomia.

Al centro dell’operazione c’è la volontà di rendere lo sci e la pratica degli sport invernali sempre più accessibile a tutti. Con impianti fruibili da tutti; un messaggio che Neveplast  condivide  da sempre e che ne ha ispirato, 20 anni fa, la fondazione.

Le piste  in materiale Neveplast  sono perfette anche per l’ insegnamento e l’ allenamento dello sci e dello snowboard alle persone con disabilità.

Il fatto che le piste Neveplast si trovino spesso in città le rende più facilmente raggiungibili rispetto alle stazioni sciistiche in montagna.

Un incoraggiamento in più alla pratica degli sport invernali anche per gli sciatori disabili che si possono allenare ogni giorno dell’anno in attesa dell’ arrivo della neve in montagna.

Neveplast è un materiale plastico speciale, ecocompatibile, completamente riciclabile e rigenerabile . Ha ottenuto la certificazione positiva di impatto ambientale e non contiene sostanze dannose per l’ambiente.

Si tratta di un manto sintetico innovativo che permette di scivolare simulando al limite del reale le condizioni della neve.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.