Notizie

Roda dal presidente Lavevaz per gli eventi top in Valle D’Aosta

Roda dal presidente Lavevaz per gli eventi top in Valle D’Aosta.
Il Presidente della Regione Erik Lavevaz, il Vice presidente della Regione e Assessore allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro Luigi Bertschy e l’Assessore ai Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio Jean-Pierre Guichardaz hanno incontrato oggi ad Aosta il Presidente della Federazione italiana sport invernali, Flavio Roda. Presenti il Consigliere federale Fisi Dante Berthod, il Presidente Asiva Marco Mosso e il presidente Colnaz Beppe Cuc.

Tra i principali temi affrontati nel corso della riunione, svoltasi a palazzo regionale, figura quello della programmazione dei grandi eventi sportivi invernali che la Valle d’Aosta potrebbe ospitare nei prossimi anni: dallo sci alpino, allo snowboard, allo sci nordico.

Dando continuità alla Coppa del Mondo femminile a La Thuile, all’appuntamento di Snowboardcross a Cervinia e cercando di coinvolgere le altre principali località valdostane. Al centro dell’attenzione il progetto di Coppa del Mondo Cervinia-Zermatt su cui la Regione è al lavoro in stretta collaborazione con la Fisi. Oltre alla vocazione della Valle d’Aosta per gli appuntamenti internazionali, i rappresentanti della Regione hanno anche sottolineato la disponibilità di una pluralità di impianti e strutture di altissimo livello tecnico, anche nei comprensori più piccoli, che possono essere messi a disposizione della atleti agonisti.

Infine, in vista dell’avvio della prossima stagione turistica invernale, che in Valle d’Aosta inizierà già il prossimo 16 ottobre con l’apertura degli impianti di Breuil-Cervinia, i rappresentanti del Giunta regionale della Valle d’Aosta e i vertici della Fisi hanno definito una linea comune per chiedere al Governo nazionale regole chiare e certe per una ripartenza dello sci in serenità e sicurezza.

Nel corso della giornata Roda ha fatto anche visita alla nuova sede del Comitato Asiva, trasferitosi circa un anno fa.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.