Notizie

Sestriere, la Coppa del Mondo vale 1500 piantine di larice e pino

Se la sete di curiosità ti porta a sapere quanto vale una gara di Coppa del Mondo, Sestriere ha la risposta giusta: 1500 piantine di larice e pino cembro. L’ammontare dipende totalmente dal progetto di eco-sostenibilità che ha accompagnato le gare sul Colle lo scorso 18 e 19 gennaio.

Nella fase pre-evento il piano era ben preciso. Dedicare la massima attenzione alla scelta di materiali riciclati, riciclabili e/o biodegradabili per l’acquisto di carta, TNT e gadget vari. Allo stesso modo la scelta dei partner è caduta su chi avesse nel proprio dna la promozione di prodotti Bio ed Eco.

Ora ha preso il via la fase finale del progetto, sicuramente quella con un impatto ambientale immediato molto concreto ed ambizioso. Sui terreni di Sestriere ora ci sono le prime piantine di larice e pino cembro. A completamento delle iniziative che hanno contribuito ad identificare le gare di Sestriere come “Evento green”.

Il progetto prevedeva infatti di piantare un albero ogni 20 persone accreditate per assistere alle gare di Coppa del Mondo. Verranno così piantate 1.500 nuove piantine a Sestriere grazie alle 30.000 persone che hanno raggiunto il Colle in occasione delle gare lo scorso mese di gennaio.

Il Consorzio Forestale è chiaramente stato parte attiva nel progetto. E ha identificato l’area destinata all’intervento: la zona del Rio Vallonas nel Comune di Sestriere. Ha dettato anche tutte le linee guida per effettuare il lavoro- Dalla tipologia di piante più adatte al pendio, alle metodologie per effettuare una corretta messa in posa.

Sestriere la coppa del

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.