Notizie

Stelvio Azzurro: da oggi tocca alle Azzurrine

Per il programma Stelvio Azzurro, da oggi tocca alle Azzurrine della Coppa Europa e della squadra Junior raggiungere il Livrio. Fino al 3 luglio saranno così impegnate le ragazze di Damiano Scolari, allenatore responsabile. Coadiuvato dai tecnici Daniel Dorigo, Ruggero Muzzarelli e Cesare Prati. Sono Giulia Albano, Monica Zanoner, Anita Gulli, Vera Tschurtschenthaler, Petra Unterholzner, Serena Viviani e Ilaria Ghisalberti.
Poi anche

Rimarranno fino al 2 giugno, invece, le ragazze del gruppo junior  con Sara Allemand, Annette Belfrond, Alessia Guerinoni, Celina Haller, Federica Lani, Sophie Mathiou, Martina Piaggio e Carlotta Welf. Sono dirette dall’allenatore responsabile Angelo Weiss con i tecnici Giuseppe Butelli e Andrea Gabella.

Sono già al lavoro da ieri per la loro seconda tornata di allenamenti, anche gli uomini dei velocisti Azzurri di Coppa del mondo. Il direttore sportivo ha convocato Christof Innerhofer, Emanuele Buzzi, Mattia Casse, Alexander Prast e Matteo Marsaglia.

Rimarranno allo Stelvio fino a mercoledì 24 giugno, gli ordini del direttore tecnico Alberto Ghidoni, con gli allenatori Christian Corradino e Raimund Plancker e il preparatore atletico Giuseppe Abruzzini.

Naturalmente ancora assente Dominik Paris, che prosegue la completa rieducazione al ginocchio.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.