Flavio Roda Presidente Fisi
Notizie

Vittorio Menghini Commissario del Comitato Fisi Alto Adige

Vittorio Menghini è il Commissario straordinario del Comitato Fisi Alto Adige. Lo ha annunciato la Fisi in un comunicato ufficiale nel quale si legge che in data odierna, il Presidente della FISI, Flavio Roda, ha dato seguito a quanto annunciato in una comunicazione dello scorso 12 luglio. Ovvero, ha provvedendo – con delibera d’urgenza n° 108 – alla nomina del commissario straordinario per la FISI Alto Adige.

Il commissario è il bolzanino Vittorio Menghini, già commissario dello stesso Comitato Regionale nel 2008 e per molti anni consigliere nazionale della Federazione Italiana Sport Invernali.

Vittorio Menghini avrà il compito di portare la FISI Alto Adige a nuove elezioni, che dovranno tenersi entro 90 giorni, come previsto dallo Statuto federale.

Gli uffici federali saranno a completo supporto del commissario per il migliore espletamento di ogni esigenza operativa.

Questo è ccaduto in quanto venerdì scorso il Comitato Regionale Alto Adige Fisi era stato stato commissariato in seguito al procedimento avviato innanzi agli Organi di Giustizia Federali dall’Associazione SSV Pfalzen Sudtiroler Amateuersportverein. Si concertava l’esito dell’Assemblea Elettiva del Comitato Regionale Alto Adige del 10 giugno 2018 ed approdato, in sede di rinvio, alla Corte Federale di Appello. A quest’ultima il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI aveva rinviato ai fini della definizione del principio di diritto al quale doveva conformarsi la decisione in ordine all’esito della predetta Assemblea Elettiva. (vedi assemblea elettiva Fisi

In un comunicato la Fisi centrale aveva dichiartato: “A tal riguardo comunichiamo a fini meramente istituzionali e in funzione delle conseguenti azioni di competenza della Federazione, di seguito esposte, che la Corte Federale di Appello ha provveduto ad accertare l’impossibilità di procedere all’elezione del Presidente Regionale”.

Per questo motivo nasce : “la necessità di convocare a tal fine una nuova Assemblea, ritenendo applicabile la norma che impone la maggioranza qualificata del 55 per cento per l’elezione del Presidente Federale al ricorrere di determinate condizioni”.

Un augurio di buon lavoro a Vittorio Menghini