Tecnica

Formazione, informazione, aggiornamento: lo sci è sempre più attento

Atleti, tecnici, allenatori, preparatori, skimen sempre più presenti in meeting di formazione, informazione e aggiornamento, perché il mondo dello sci agonistico si dimostra sempre più attento. L’attività sul web, ma ancor più le presenze agli incontri “live”, dimostrano il crescente interesse di pubblico nei confronti delle tematiche inerenti la scienza dell’allenamento nello sci alpino.

Prendendo spunto dall’ultimo evento di Milano, promosso da Energiapura, dal successo riscontrato, dai positivi commenti dati al termine. Ma anche da iniziative simili.

Nasce obbligatoriamente la necessità di commentare la notizia, specialmente per tutti coloro che operano nel settore sportivo, con una funzione e un ruolo operativo. Che spazia dall’organizzazione all’allenamento, senza trascurare il marketing di settore e/o di prodotto.

Prima del lockdown, per esperienza diretta e indiretta, poter vedere un parterre di persone interessate alle problematiche inerenti il mondo sportivo, era cosa ben ardua e difficile.  Se non in contesti acclamati da un notevole percorso storico o supportati da congetture socio-politiche di grande spessore.

Citiamo, per esempio, la lodevole opera organizzativa delle F.F.G.G., con l’annuale convegno dedicato alla montagna che si svolge a Predazzo.

Oggi, invece, ed è quanto affermano i più attenti fruitori dell’informazione online, si assiste a un fenomeno inconsueto e per lo meno unico. Sicuramente scatenato dal “particolare” momento storico in cui ci siamo. Senza preavviso ed esperienza, catapultati.

Ma la velocità di reazione e adattamento dell’uomo non mancano mai di stupire. Nel triste periodo abbiamo visto sorgere con notevole tempestività, una serie di iniziative volte al confronto e allo sviluppo di pensieri. Che si sono evidenziati ed espressi, attraverso l’opportunità tecnologica presente nella realtà virtuale della “rete”.

Ognuno di noi ha avuto modo di creare nuovi canali di informazione attraverso quello che il web offre.

Ma il web ha offerto all’intraprendenza umana la possibilità di sfruttare il canale per creare una nuova forma. Non solo di informazione e confronto sociale, ma anche un sistema per incrementare l’aggiornamento e la formazione. Se non ché di instaurare una inconscia curiosità volta al conoscere e sapere.

Le aziende che operano nell’online, sia come servizi (vedi Amazon) che nell’informazione e gestione di settori specifici (come nello sport e/o nel fitness), hanno avuto un successo in numeri. Vedi i live seguiti in diretta dei vari workout proposti online. E in quattrini, vedi l’escalation del patron di Amazon alla vetta del titolo di “uomo più ricco” al mondo.

Detto ciò, per stare con i piedi sugli sci, ma Senza Scarponi, abbiamo visto nel periodo di stagione “bloccata”, il pullulare di molte iniziative rivolte al mondo dello sci alpino.

Grazie a interventi, interviste e lezioni magistrali compiute dai già noti e consolidati operatori del settore, si è raggiunto un inaspettato successo di pubblico.

Gli stessi campioni, come gli Sci Club, gli appassionati, e naturalmente anche SciareMag, hanno parlato, scritto, informato e detto di sci anche senza praticarlo.

Inoltre alcune piattaforme nate in quel preciso momento (cito uno per tutti “Pista Libera 360°”) hanno sviluppato un programma di incontri e confronti con la presenza di personaggi.

Coloro che fino a quel momento si erano visti e sentiti solo nelle riservatissime stanze di uno sci di alto livello. Quasi sempre restio al pubblico, se non in occasioni eclatanti come finali olimpiche o fugaci apparizioni nelle gare “che contano”.

E in quel preciso momento ci si è accorti di quanti appassionati e di quante persone interessate fossero presenti. E di quanti professionisti fossero in linea ad ascoltare i propri colleghi. Spesso e volentieri avversari nel vasto contesto agonistico e commerciale dello sci alpino.

A molti tutto ciò sarà sfuggito, ad altri no. E i più attenti si sono organizzati per continuare questa opera che dall’informazione, passa anche a un aggiornamento tecnico non codificato.

E quindi non dettato da esigenze e calendari di settore, fino a giungere aduna vera opera di formazione per coloro che non possono accedere ai canali, ristretti e ufficiali, sopra citati.

Insomma, pur senza appartenere alla limitata e selezionata schiera dei fruitori degli esclusivi (e limitati a poche persone del settore) eventi ufficiali, questi “momenti di informazione e/o aggiornamento” hanno un’opportunità.  Essere e divenire un percorso di formazione digitale integrata.

Che permette a chiunque di informarsi sulle più vaste tematiche di interesse, collegate al mondo della neve e non solo.

Da queste utili premesse sarà sicuramente partita anche la volontà di EnergiaPura di inventarsi un incontro con molte e note personalità dello sci alpino attuale e dal recente passato in maglia azzurra.

Un momento utile sotto vari aspetti, se non altro che aiuta a riflettere quanto il mondo dello sci di alto livello attuale, non si parla esclusivamente di Coppa del mondo. Ma anche dell’attività promozionale e agonistica giovanile ampia fetta del mercato Race in Italia, necessiti di “parlarsi”.

Un momento in cui si evince come il confronto tra addetti ai lavori sia anche siglato dalla possibilità di incontrarsi dal vivo. E creare networking che, attraverso gli incontri online, non è certo cosi semplice, per lo meno per la nostra estrazione culturale di tipo latino.

Da ciò si evince anche come la formazione e l’aggiornamento dei quadri tecnici che operano nel settore, specialmente nell’ambito della ricerca, necessiti di momenti di informazione dell’allenamento.

Magari fuori dai monotematici canali dedicati esclusivamente allo sci alpino. Senza dimenticare la sempre più importante attività di preparazione fisico-atletica.

Parlare di allenamento e preparazione fisico-atletica oggi, significa dover essere aggiornati su quanto accade nel mondo. E avere la possibilità di formarsi anche attraverso canali che non siano quelli limitati da necessità e obblighi di appartenenza.

In Italia non vi sono molte possibilità per conoscere quanto “accade” nel mondo. Se non quelle presenti nell’ambito dell’alta formazione tecnica offerta sportiva. Per esempio, dalla Scuola dello Sport del Coni.

Una realtà extra settore, effervescente e multidisciplinare, è Funzioni in Azione. Nasce dall’eclettica e ampia capacità organizzativa di due mondi diversi.

Quello di Igor Castiglia, uno dei grandi fautori del Fitness musicale che ora si occupa della creazione di strumenti e percorsi operativi del fitness. E di Andrea Scala, insegnante di scienze motorie con la spiccata versatilità di chi insegna e allena “sul campo”.

FIA è l’unica grande realtà del dopo lockdown che si è proposta “front-line” al pubblico esperto del settore del fitness (e non solo).

 

Walter Stacco, intervenuto in un meeting in occasione del FIA, per esporre nuove idee sulla preparazione fisica

Con un Seminario di altissimo valore internazionale, dove le lezioni in presenza erano garantite dall’applicazione severa delle normative in atto. Ma dove vi era anche una parte dedicata agli interventi online dall’estero con la presenza di noti esperti internazionali.

Ogni lezione in presenza e intervento online è stato registrato e tutto quanto è FIA sarà disponibile per coloro che direttamente o indirettamente hanno fatto parte di questo bacino di informazioni.

Che è interessante anche per gli operatori dello sci, proprio per le tematiche extrasettore. Ma comunque interagenti con l’allenamento nello e dello sci alpino.

Infatti se l’informazione non viene ricercata esclusivamente e solo in un ambiente, si possono creare quelle sconnessioni di conoscenze interessanti che sono note come multilaterali e/o trasversali. Ovviamente nell’ambito della creazione di competenze.

Ma di questo e più approfonditamente ne parleremo anche sulle pagine patinate della nostra rivista, sempre più attenta al mondo dello sci anche senza scarponi. formazione informazione aggiornamento sci formazione informazione aggiornamento sci

About the author

Walter Stacco

Walter Stacco

Docente di Scienze Motorie e Sportive. Metodologo della Scuola Regionale dello Sport del CONI Lombardia. Docente facoltà di scienze motorie università di Pavia