Turismo

A San Valentino vado ad Asiago perché…

Asiago è uno dei luoghi più belli dove poter trascorrere San Valentino. Una vacanza breve, un fine settimana, che ha nella vicinanza uno dei propri atout. Si trova a un’ora o poco più dalle principali città del nord est. La breve distanza non lede al fascino del posto. Asiago è un pianeta a se stante, un regno di neve e vette intatto e prezioso. Si è completamente immersi nella natura e al tempo stesso si è al centro di un altopiano dove tutto è a pochi passi: le piste da sci, i sentieri innevati, i rifugi, ma anche il calore di una comunità ricca di tradizioni, feste e appuntamenti che scandiscono il calendario invernale.

Chi cerca l’adrenalina di una discesa, nel raggio di pochi chilometri trova tante proposte: la stazione delle Melette, con impianti di ultima generazione e Kaberlaba, a pochi minuti dal centro di Asiago, molto amato dalle famiglie, con piste di difficoltà variabile, proposte per gli sciatori in erba. Particolarmente adatto per i bambini è I Larici. Nel vicino Larici Park, lo snowpark più a sud delle Alpi, i freestyler trovano tre linee perfette per allenarsi in salti, evoluzioni e trick.

Asiago romantica

La particolare conformazione dell’Altopiano di Asiago fa sì che questo territorio sia uno dei più belli da scoprire lentamente. Si può scoprire con le ciaspole percorrendo i sentieri e le piste innevate, sia di giorno che di sera, quando il tramonto colora le vette, aiutandosi con la pila frontale. L’Associazione Guide Altopiano e l’Associazione Asiago Guide hanno ideato varie escursioni adatte a camminatori esperti e principianti, adulti e bambini. L’occasione per ammirare scenari naturali maestosi, ma anche per conoscere un territorio dove la storia ha lasciato importanti tracce – basti pensare ai percorsi legati alla Grande Guerra – e dove ogni tappa può essere la “scusa” per gustare prodotti e ricette tradizionali.

San Valentino

Uno degli appuntamenti più suggestivi e poetici è Asiago Fiocchi di luce, che si tiene nel weekend dal 14 al 16 febbraio. Tre serate a ingresso libero con spettacoli pirotecnici e tanta musica dal vivo. Il pubblico è invitato a immortalare il cielo di Asiago illuminato a festa partecipando al concorso fotografico “metti a fuoco”.

Tutte le info aggiornate su www.asiago.to

About the author

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi è milanese di nascita e di cuore, rigorosamente a strisce rossonere. Ama lo sport in generale e da ragazzo si è cimentato in diverse discipline. Discreto tennista e giocatore di pallone, è rimasto folgorato dalle palline con le fossette in tarda età, o meglio, troppo tardi per ambire a farne una carriera ma sufficientemente presto per poter provare il brivido e la tensione dell’handicap a una cifra. La passione lo ha portato a fare del golf un lavoro e oggi, oltre a essere nel corpo di redazione della rivista Golf & Turismo, è prima firma di Quotidiano Sportivo e ospite fisso nella trasmissione televisiva Buca 9. Quando la neve copre i fairway prende gli sci, sua altra grande passione, e gira per le Alpi “costretto” dal suo ruolo di responsabile del turismo per la Rivista Sciare. È un duro lavoro, ma qualcuno le deve pur fare...