Turismo

Alla scoperta della Val d’Ega

Inumeri di questo angolo di paradiso la raccontano già lunga: due aree sciistiche, Carezza e Obereggen, con 90 km di piste perfettamente preparate, 100 km per il fondo, 8 piste da slittino, innumerevoli sentieri per le ciaspole e invernali. E tutto ciò a soli 20 km da Bolzano!
val-dega3La stagione è ricca di eventi, novità e promozioni. Vediamo quali, partendo in modo inusuale, ovvero senza sci ai piedi. La splendida cornice del lago di Carezza incastonerà il quadro di un mercatino di Natale speciale. Un’atmosfera incantata per i turisti che troveranno attorno allo specchio d’acqua casette di legno che sembrano grandi lanterne, prodotti tipici e artigianali altoatesini, sculture di ghiaccio e neve che rievocano le leggende dolomitiche, un presepe a grandezza d’uomo e varie stufe a legna per riscaldarsi che faranno del percorso intorno al lago un’esperienza natalizia unica.

SNOWPARK UNICO: L’HALF PIPE E' LUNGO BEN 80 METRI, UN MUST PER I FREESTYLER. LO SNOWPARK HA DIVERSE «LINE» PER FAR DIVERTIRE CHIUNQUE E VIENE ILLUMINATO ANCHE DI NOTTE
SNOWPARK UNICO: L’HALF PIPE E’ LUNGO BEN 80 METRI, UN MUST PER I FREESTYLER. LO SNOWPARK HA DIVERSE «LINE» PER FAR DIVERTIRE CHIUNQUE E VIENE ILLUMINATO ANCHE DI NOTTE

Adesso andiamo però in pista a vedere le novità della stagione. La prima è il Dolomiti Panorama Tour, un safari sugli sci tra il Catinaccio e il Latemar. Nel corso di una giornata sarà possibile andare alla scoperta delle due aree sciistiche. A partire da gennaio 2017 esperte guide alpine vi condurranno intorno al Latemar su tracciati perfetti, con le discese più adrenaliniche e le malghe più caratteristiche. Durante questo vero e proprio safari sugli sci non sarete solo viziati da specialità tipiche altoatesine ma anche circondati da panorami e paesaggi da favola. Dalla Laurin Lounge, situata a 2.377 metri di altitudine sul margine del Catinaccio, lo sguardo raggiunge le Alpi svizzere e austriache. Il nuovo rifugio Oberholz, a Obereggen, a 2.096 metri di altitudine, è un vero e proprio gioiello architettonico: un design che coniuga sapientemente vetro e legno con una vista indimenticabile sulla leggendaria pista Oberholz e sulle circostanti catene montuose.

val_dega2

Il nuovo rifugio ha una terrazza panoramica alla stazione a monte della seggiovia Oberholz. Il rifugio, realizzato con materiali eco-sostenibili all’inizio della pista Oberholz, si integra perfettamente nella natura che lo circonda. A partire da gennaio 2017, tutti i venerdì i casari del Becherhof, produttori dell’eccezionale formaggio della Val d’Ega, vi offriranno una degustazione dei loro prodotti. Una vera festa per il palato, soprattutto perché al formaggio viene abbinato il giusto vino di qualità dell’Alto Adige.
LanglaufenGrazie al nuovo skipass «Valle Silver», poi, nelle due aree sciistiche della Val d’Ega, Obereggen e Carezza, si scia con uno skipass unico! 90 chilometri di piste perfettamente preparate e 33 impianti di risalita garantiranno il divertimento sugli sci n elle montagne Catinaccio e Latemar nel cuore delle Dolomiti. Novità assoluta è il nuovo impianto Telemix di Obereggen, un innovativo mix tra seggiovia e cabinovia renderà più comoda e veloce la salita per scendere sulla nuova pista da slittino Absam o sulla pista da sci allargata Laner.
val-dega7Per quanti non sono mai stanchi nessun problema: gli impianti di Obereggen rimangono aperti anche ogni martedì, giovedì e venerdì sera dalle 19 alle 22. Si sale comodamente con la cabinovia Ochsenweide per poi affrontare la discesa con sci, snowboard o slittino. La pista per slittino, illuminata perfettamente, innevata e battuta con uno speciale gatto delle nevi, si snoda per oltre 2,5 chilometri e supera 280 metri di dislivello per giungere fino a Obereggen. Non c’è da meravigliarsi, quindi, se l’ADAC la annovera come una delle piste più sicure dell’intero arco alpino. La pista di sci è lunga 1,7 chilometri ed è anch’essa illuminata a giorno.

val-dega-5

L’offerta ‘nottambuli’ permette di godere anche dell’inimitabile Night Snowpark dove principianti e professionisti potranno mettere in mostra tutti i loro trick grazie alle «oasi jib». Basta una tavola o uno sci freestyle e scendere nella famosa halfpipe lunga 80 metri. Lo Snowpark dispone di una easy line, medium line e una pro line. La festa continua poi nei locali après ski con assaggi di piatti tirolesi, musica e tanta allegria. Il lunedì sera diventa speciale con il Night Show: dalle 21.30, alla stazione a valle degli impianti straordinario spettacolo della scuola di sci e snowboard con i migliori freestyler della regione, disco open air e vin brulè per tutti. Ogni martedì poi, dalle 19 alle 21, c’è la possibilità di provare gratuitamente l’attrezzatura Salomon.
Val d’Ega è sinonimo anche di divertimento per famiglie. Imperdibile per tutti i bimbi una visita al Brunoland di Obereggen, parco per i più piccoli situato vicino alla pista Eben, dove l’Orso Bruno darà il benvenuto a tutti i bambini che potranno combinarne di tutti i colori, ogni giorno, dalle 10 alle 16, su un tappeto di trasporto di 50 metri, uno di 30 metri e attraverso altre simpatiche installazioni, come la giostra-ski, drago gigante, onda magica, castello gonfiabile, pista-tubing, tunnel di neve ed altri morbidi giochi in gomma piuma.
Nello Yetiland la scuola sci fornisce assistenza ai bambini a partire dai tre anni ai nei loro primi passi sugli sci! A Carezza nel nuovo Naniland, una moderna manovia permette ai bambini di avventurarsi nel palazzo di cristallo di Re Laurino. Uno spettacolo che è possibile rivivere grazie a una chiocciola di neve. Inoltre sarà realizzato, lungo la pista Laurin 1, da Malga Frommer a Nova Levante, un tracciato tematico dedicato a Re Laurino: attraverso 6 stazioni i bambini potranno conoscere l’affascinante leggenda di Laurino e della sua Similde. Nel Kinderland Re Laurino, attrezzature divertenti, nastro trasportatore, carosello, scivoli, slitte e giochi gonfiabili e tanto altro aspettano i più piccoli per i loro primi tentativi sugli sci. Sulla Family Fun Line e la Kids Line, nello Snowpark Carezza, tutta la famiglia potrà cimentarsi con una serie di linee dove muovere i primi passi nel mondo del freestyle. Il setup è costituito da una serie di kicker, box e whoop, dove tutti potranno divertirsi in una magica atmosfera.
Infine il percorso delle leggende di Re Laurino spiega attraverso varie figure le regole di comportamento FIS sulle piste da sci, mentre sulla pista a tema 6 stazioni raccontano la leggenda del Re. Lungo la nuova pista a tema Nani Fun Slope, da malga Frommer fino a Nova Levante, in concomitanza di diverse stazioni e punti di sosta, sono raccontate le straordinarie avventure del leggendario sovrano. Grazie all’app «Il regno di Re Laurino», sviluppata per l’occasione, tutti possono approfondire le conoscenze in maniera ludica e divertente. Una stupenda principessa, cavalieri coraggiosi, nani industriosi e oggetti magici che donano una forza sovrumana: l’app per ebook dedicata alle famose leggende delle Dolomiti comprende anche un puzzle ricco di informazioni. E quando, nel tardo pomeriggio, il sole del tramonto tinge le pareti rocciose della famosa luce rosa, anche se solo per pochi istanti sarà davvero possibile vedere le rose del giardino di Re Laurino.
Dal 9 gennaio, sempre a Carezza, ogni lunedì e mercoledì potrete usufruire di una giornata dedicata alla slitta e alla grigliata con biglietto giornaliero per la cabinovia Hubertus, relativo viaggio, noleggio dello slittino e affitto di una baita per la grigliata per cucinare la carne in autonomia. Presso la stazione a monte della cabinovia Hubertus il ristorante Antermont vi rifornirà infatti di tutto ciò che serve per una grigliata di prim’ordine: carne saporita, salsicce e verdura. La baita per la grigliata offre posto a un massimo di dodici persone e offre un ambiente tradizionale dove sedere comodamente intorno alla griglia per preparare la propria carne e verdura. Dopo il pranzo vi attendono altre entusiasmanti discese lungo i 3 chilometri della pista per slittino Hubertus. Per la risalita è disponibile la cabinovia. E affinché i più piccoli non soffrano di noia durante il viaggio, in ciascuna cabina è possibile leggere una diversa leggenda dedicata al mitico Re Laurino. Che la stagione abbia inizio!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment