Turismo

Falkensteiner Hotels & Residences: si scende in pista!

Falkensteiner Hotels & Residences: si scende in pista!
Diciamocelo, il sole che ancora spesso brilla nei meravigliosi cieli italiani ormai non è più intenso come quello dell’estate. Però sta lì, sornione, mentre noi fremiamo in attesa di poterci godere i suoi raggi tiepidi in pista, sulla neve, finalmente sui nostri sci. È proprio quel periodo dell’anno in cui rinunceremmo volentieri a una bella giornata e infatti stiamo lì a scrutare il meteo alla ricerca delle prime nuvolette con fiocchi di neve che promettono un inverno di sport e divertimento.

Con Falkensteiner Hotels & Residences, si sa, praticamente si è direttamente in pista! Gli hotel del gruppo altoatesino in Alto Adige e Austria sono un paradiso per gli sciatori e gli amanti degli sport invernali di tutte le età. Sia che si stia pianificando un viaggio in famiglia, in coppia, con amici o addirittura da soli, con Falkensteiner le vacanze sulla neve sono sempre poliedriche e da protagonisti.

Questo inverno, in particolare, il gruppo propone un’offerta imperdibile che si chiama Falkensteiner Winter Bonus : chi la prenota per un minimo di 3 notti ottiene un credito di 50 euro a camera/soggiorno da utilizzare in servizi dell’hotel.

Chi invece la prenota per un minimo di 5 notti, ottiene un credito di 100 euro a camera/soggiorno da poter utilizzare sempre in struttura. Il che significa godersi non solo le piste delle più belle destinazioni sciistiche europee ma anche centri benessere e SPA, bar e ristoranti di primo livello.

Tutto ciò che concorre a rendere una vacanza sulla neve davvero rilassante, oltre che divertente. L’offerta è prenotabile subito per soggiorni che vanno  dal 25 febbraio al 31 marzo 2023. In più, con l’assicurazione di viaggio Easy Protect, per un costo irrisorio si può prenotare davvero senza pensieri, anche in caso di eventuale cancellazione. Falkensteiner Hotels & Residences

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment