Turismo

Il Trentino, come l’Alto Adige, vicino ad aprire gli impianti per i residenti

L’idea dell’Assessore al turismo Roberto Failoni è che anche Il Trentino, come l’Alto Adige, apra gli impianti di risalita almeno per i residenti. Sarebbe questa la direzione della Regione Autonoma che può muoversi, in questo senso, come i “vicini”.
Questa mattina ci sarà un’importante confronto in Conferenza Stato Regioni sul tema turistico invernale e domani si prenderà una decisione in merito.

La montagna chiede a gran voce una data certa, o meglio, un no o un sì. Se la decisione definitiva sarà quella di non aprire affatto e di rimandare l’appuntamento con lo sci alla stagione 2021/22, allora che ci si concentri con serietà sui ristori per tutti gli operatori del settore.

Dalla Conferenza Stato Regioni –  dice Failoni – usciremo con un documento congiunto delle regioni alpine più l’Abruzzo da consegnare al Governo centrale. Riguarderà i ristori certi, sicuri e immediati per quanto concerne le aziende del settore interessare e i lavoratori.

Se prevarrà la linea dell’apertura per i soli residenti bisognerà poi verificare quali stazioni decideranno di aprire in forza di un conto economico da rispettare. Una decisione non facile da prendere, poiché aprire potrebbe significare ottenere meno ristori di chi invece terrà i tornelli fermi. L’unica via è che ci sia libertà di uscire dalla propria regione qualora fosse gialla. Possibilità per ora esclusa. Il trentino come l’Alto Adige

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.