Turismo

La funivia più lunga del mondo

Si chiama 3S Hòn Thơm, nel Vietnam del sud, la funivia più lunga del mondo. Ben 1 chilometro e mezzo in più del record precedente che deteneva la funivia Fansipan Legend (anch’essa in Vietnam). Il nuovo gioiello Doppelmayr, costuito in due anni e mezzo, percorre ben 7,899,9 metri e porta da isola a isola, da Phú Quốc a Hòn Thơm. I piloni arrivano fino a 164 metri e questo offre ai passeggeri una vista mozzafiato. Il “viaggio” dura appena 15 minuti grazie a una velocità pari a 8,5 metri al secondo.

Le telecabine, realizzate da Doppelmayr, ospitano comodamente fino a 30 persone (5500 persone all’ora). Questa opera magna sta diventando una delle principali attrazioni turistiche del paese, che in questa zona vive proprio sulle bellissime isole, meta di migliaia di turisti di tutto il mondo. Lunghe le code per poterci salire sopra! Ma non è la prima volta che la Sun Group Corporation, assieme al gruppo Doppelmayr / Garaventa, realizza impianti record. Si ricorda la cabinovia rimovibile più lunga di una sezione (Bana Big Ropeway) e la Ha Long Queen Cable Car con la più grande cabinovia (posti a sedere per 230 persone) e il più alto supporto per la funivia (188,88 metri).

DCIM100MEDIADJI_0065.JPG

il sistema a 3 funi è costituito da due funi portanti ancorate fisse che fungono da “binari”, e da una fune traente chiusa ad anello a cui si ammorsano automaticamente i carrelli a 8 rulli. Questo sistema a moto unidirezionale continuo è quindi estremamente potente ed affidabile: anche in condizioni estreme, fino a 35 persone per cabina godono di una esperienza di viaggio molto confortevole. Questo garantisce un’elevata stabilità al vento, un basso consumo di energia, una velocità di viaggio fino a 8,5 m/s ed una capacità di trasporto fino a 5.500 persone all’ora per direzione sono le caratteristiche prestazionali di questo moderno impianto a fune.

Il percorso che compie la funivia dei record
Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment