Turismo

La Ski Area Mölltaler, in Austria chiude per mancanza di sciatori

Non si sa se a titolo definitivo per la stagione ma per il momento la Ski Area Mölltaler, in Austria, chiude per mancanza di sciatori. È evidente che la presenza dei soli residenti non consente alla stazione di poter stare in piedi e sostenere i costi dell’apertura.

Il messaggio è questo:
Purtroppo dobbiamo informarvi che le Mölltaler Gletscherbahnen e le Hochgebirgsbahnen Ankogel cesseranno di funzionare il 27 dicembre 2020 a causa della difficile situazione attuale.

Ci scusiamo con tutti gli appassionati di sport per questa decisione a breve termine e ringraziamo tutti gli ospiti che hanno trascorso con noi gli ultimi giorni.

Forniremo per tempo ulteriori informazioni sulla riapertura sulla nostra homepage e sui nostri social network“.

A Mölltaler si scia tutto l’anno in una ski area che comprende 17,4 km di piste
e 9 impianti di risalita. È dotato anche di fun park e di anello di fondo di 2 km per skating e tecnica classica presso la stazione intermedia a 2.200 m.

Attualmente ci sono oltre tre metri di neve!

La stazione aveva pubblicizzato  molto l’apertura del 24 dicembre, magli sciatori non si sono visti. Parcheggio semi deserti. Da qui l’inevitabile decisione, dopo appena 48 di mapertura.

Ricordiamo che il governo austriaco ha dato facoltà alle stazioni sciistiche di aprire dal 24 dicembre, ma solo per i residenti. Chiusi invece, gli alberghi e i ristoranti fino al 6 gennaio.

Inoltre, l’Austria ha deciso di imporre un obbligo di quarantena di dieci giorni a tutte le persone che entrano nel Paese dalle aree a rischio. La misura è entrata in vigore lo scorso 7 dicembre e lo rimarrà fino al 10 gennaio.

Il Tirolo austriaco aveva annunciato qualche giorno fa, l’apertura delle piste il 18 gennaiola ski area mölltaler

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.