Turismo

Settimana bianca: tante idee per i più giovani

Le vacanze sulla neve nel periodo festivo sono in pieno svolgimento, ma già c’è chi pensa alla prossima occasione, quella della classica Settimana Bianca, ed ecco allora tante idee pensate per i più giovani.

CERVINIA
La stagione, quella invernale, ai piedi del Cervino inizia prestissimo: a Cervinia, nella splendida conca del Breuil, gli impianti sono aperti tutti i giorni dal 26 ottobre al 3 maggio. Un inverno che attraversa altre due stagioni, autunno e primavera, grazie alle quote elevate su cui si sviluppa l’intero domaine skiable del «Cervino Ski Paradise», giusto omaggio alla qualità della neve, che qui non manca mai.

Le tre regine di questo grande comprensorio, tra i più vasti e frequentati al mondo, Breuil-Cervinia, Valtournenche e Zermatt (Svizzera) sono tra loro collegate da una miriade di piste e da una fitta rete di impianti.

Questo consente un collegamento senza mai dover togliere gli sci, ammirando il Cervino sia dalla parte italiana che svizzera, lasciandosi «catturare» da soste gastronomiche nei tanti ristoranti sulle piste.

Oltre al panorama unico il comprensorio offre la possibilità di sciare fuoripista con arroccamento in elicottero.

Da metà dicembre a metà maggio i quattromila sono a portata di volo, quando le condizioni vengono valutate consone dalle Guide alpine. Grandi quote, grandi dislivelli, grandi discese intorno al Monte Cervino e al Monte rosa, rigorosamente accompagnati da un professionista.
INFO: cervinia.it


PRATO NEVOSO
Le Alpi di Cuneo annoverano 15 stazioni sciistiche con 350 km di piste. Tra le località sciistiche più cool del basso Piemonte, svetta in classifica Prato Nevoso, nel Mondolé Ski. A rendere questa stazione a misura di giovani è il ricchissimo calendario di eventi e spettacoli di grande livello.

Una delle esperienze più richieste è legata alla possibilità di sciare sotto le stelle.

Le piste della Conca, Snowpark e Campo scuola sono perfettamente illuminate e accessibili tutti i martedì, venerdì e sabato sera, per serate di divertimento assicurato.

Gli impianti sono funzionanti dalle 20 alle 23 e ogni sera dal 26 dicembre al 7 gennaio. Il prezzo dello skipass notturno è 15 euro.

La stagione di Prato Nevoso sarà ricca di eventi. Eccone alcuni:
INFERNO SNOW – 19/20 gennaio
Gara di corsa a ostacoli del circuito OCR «Inferno Snow». Percorso completamente immerso nella cornice innevata di Prato Nevoso.

BIKE TO HELL 4.0 – 2/3 febbraio

Quarta edizione dell’evento dedicato agli spericolati in MTB. Gara in notturna downhill a batterie e freestyle show con Alessandro Barbero.



BOB CUP – 9 marzo

La pazza sfida sui bob, giù dalle piste illuminate della Conca. Chi saranno il king e la queen di questa terza edizione?

SUNSET RUNNING RACE – 23 marzo

La famosa gara di corsa su neve al tramonto. 10 chilometri con una vista unica.

SNOW VOLLEY – 29/31 marzo
Tappa finale del Circuito Italiano di Volleyball su neve. Competizioni, sci e divertimento.

SPRING SPLASH – 7 aprile
13ma edizione dell’evento più folle della stagione. Chi riuscirà ad attraversare la piscina senza fare splash? Gara goliardica aperta a singoli e gruppi/carri con ricchi premi in palio.
INFO www.valdisole.net


BORMIO
Nel cuore delle Alpi la località lombarda, celebre per le Terme e la Coppa del Mondo, propone tante attività per una vacanza adrenalinica.
Freeride
Bandito o sconsigliato in molti comprensori qui è il benvenuto. Direttamente collegate alle piste, le aree abilitate al freeride sono un mix tra estensioni di pura polvere bianca e boschi.

Per chi non conosce la zona o fosse alle prime armi, guide alpine e maestri di sci con esperienza sono a disposizione per uscite in neve fresca sui versanti di Bormio, Santa Caterina, Valdidentro e Valdisotto.

Arrampicata su ghiaccio
Un’emozione forte che pone di fronte l’uomo e la natura, in tutta la sua forza e con tutti i suoi limiti.

Immersi nel silenzio più assoluto, in un ambiente ovattato e candido, in contatto diretto con la natura all’interno dello splendido scenario invernale del Parco Nazionale dello Stelvio, è possibile mettersi alla prova con ramponi, piccozze, corde e viti da ghiaccio.

Grazie all’aiuto delle Guide Alpine, molti, se non tutti, potranno provare l’ebrezza di scalare il ghiaccio in tutta sicurezza.

Parapendio
È emozione del volo che si può provare in tandem sopra le piste di Bormio in totale sicurezza, grazie alla presenza di un pilota esperto. Con sci ai piedi o snowboard, partendo da quota 2600 metri, in pochi secondi si è in volo. Un volo in tutta calma per chi è principiante o preferisce questo genere di opzione. Per i più esperti o coraggiosi, ci sono anche i voli acrobatici e quelli di distanza sfruttando le correnti ascensionali.

Sleddog
In località Arnoga ha sede il Centro Italiano Sleddog Husky Village dove si può provare l’ebrezza di diventare musher, conduttori della slitta, per un giorno.

Fat Bike
Le bici dotate di maxi ruote con bassa pressione degli pneumatici sono facile da controllare e garantiscono una stabilità estrema anche sui terreni più accidentati. Disponibili anche in versione elettrica, con pedalata assistita che garantisce un minor sforzo.
INFO: bormio.eu


LIVIGNO
Tante le proposte per una vacanza adrenalinica a Livigno. Il capitolo vacanza active del Piccolo Tibet è ricca di proposte. Eccone alcune:

Fat Bike
20 chilometri di pista battuta per le bici a ruote grandi ma anche possibilità di escursioni freeride nella neve fresca e risalita con la bici mediante gli impianti da sci.

Winter trail
Un percorso di 20 chilometri che si snoda dal centro di Livigno per tutta la vallata sul quale praticare passeggiate, escursioni a cavallo, nordic walking.

Enjoy fantastic snowshoeing deep in the Odle /Aferer Geisler mountain group and around the Sass de Putia/Peitlerkofel peak.


Arrampicata su ghiaccio

Con il supporto di guide alpine che forniscono l’attrezzatura.

Pattinaggio su ghiaccio
Nella Ice Arena, una pista così ampia da ospitare le partite di hockey.

Parapendio
Con il Livigno feel the Sky, per sovrastare le cime innevate vivendo un’emozione unica e irripetibile.

Sleddog
guidando una slitta trainata da husky lungo la strada della Decauville.

Ice driving
È ideale per chi è alla ricerca di velocità e adrenalina. Presso il ghiacciodromo Ice Driving School corsi di guida sicura ma anche sfide con gli amici a bordo di quad, go kart e motoslitte.

INFO
: livigno.eu


MADESIMO
A 1.900 metri d’altitudine si trova Montespluga, un villaggio alpino frazione di Madesimo e al confine con la Svizzera, che d’inverno rappresenta una vera e propria Mecca per gli amanti della montagna e degli sport sulla neve.

Le attività che si possono fare a Montespluga, immersi nel cuore delle maestose Alpi innevate, sono numerose al punto che non sempre serve saper sciare per organizzare la tanto attesa settimana bianca.

Surf sulla neve È una delle ultime frontiere degli sport invernali: lo snowkite. Frutto del connubio tra kitesurf e snowboard, questo sport entusiasmante regala emozioni uniche surfando sui pendii innevati.

Sono sufficienti vento, aquilone e tavola da snowboard (oppure sci) per provare l’ebbrezza di surfare letteralmente sulla neve.

Il vento accompagna i rider che, al momento giusto e in base alla bravura, si staccano da terra per diversi secondi per poi riatterrare dolcemente sulla neve. Assicurati adrenalina e senso di libertà.

In sella sulle motoslitte Altrettanto entusiasmanti ed esaltanti sono le gite in motoslitta. Il team Adventure Madesimo organizza escursioni tra le vette delle Alpi per scoprire la bellezza del panorama alpino. I turisti potranno seguire percorsi con salite e discese tra i monti degli Andossi, tornanti, curve, ruscelli e boschi suggestivi. Una delle meraviglie naturali che si incontra durante l’escursione è il lago ghiacciato di Montespluga, che mostra tutto il suo fascino man mano che ci si avvicina al Passo Spluga, il punto d’Italia più lontano dal mare.
INFO madesimo.eu


ALTA BADIA
I tour in Fat Bike
Per gli instancabili avventurieri e gli amanti del brivido l’Alta Badia propone una grande novità: i Fat Bike Tour. La zona di Santa Croce è, al momento, l’unico territorio in Alta Badia abilitato alle discese invernali a bordo delle bici con le ruote grasse. I prezzi dei tour comprendono il noleggio delle biciclette.

Cascate di ghiaccio
Lungo la pista che dal Lagazuoi porta alla Capanna Alpina, si passa davanti a un fenomeno naturale molto particolare. In inverno, quando tutto gela, si formano delle bellissime cascate di ghiaccio. Particolari, perché d’estate in questo punto, non c’è una cascata, bensì appena si vede la traccia di acqua che scorre. Queste cascate sono ideali per quanti amano scalare.

Ski Carousel Vintage Party
L’evento in stile vintage, il 12 e 13 aprile, chiuderà la stagione invernale. Il programma prevede diversi eventi a tema nei locali a valle e una gara di slalom in stile vintage sulla pista La Para, dove è ancora in funzione uno degli ultimi skilift della zona.

Nei rifugi saranno proposti i piatti e i drink in voga tra gli sciatori degli anni 70 e 80. Per una sera il centro di La Villa sarà chiuso al traffico e trasformato in un villaggio vintage con diversi stand e musica dal vivo.

Gli sciatori, i collaboratori degli impianti di risalita e dei rifugi del comprensorio per le due giornate del Vintage Party indossano abbigliamento e attrezzatura retrò.

Il risultato: il moderno e avanguardistico comprensorio dell’Alta Badia è come catapultato nei tempi passati.

Wine Skisafari
In occasione del De dl vin, domenica 22 marzo dalle 10, l’Alta Badia porta i migliori vini e spumanti altoatesini in diversi rifugi, a 2000 metri, per una singolare degustazione. In ognuno dei rifugi partecipanti (Ütia de Bioch, Ütia Pralongiá, Ütia Piz Arlara, Ütia I Tablá) si potrà vivere un’esperienza enologica a 360°.
INFO: www.altabadia.org


MERANO
La città di Merano è un’ottima destinazione per i giovani perché, oltre allo sci, offre intrattenimento e divertimento. In città ci sono locali, bar, shopping e soprattutto le Terme. Il tutto a soli 25 minuti dal comprensorio con oltre 30 chilometri di piste.

Oltre allo sci Merano 2000 è indicatissimo per chi ama camminare, ciaspolare e soprattutto fare alpinismo in assoluta sicurezza.

Chi pensa che salire con le pelli possa essere noioso può provare l’esperienza del rifugio Kuhleiten a 2361 metri di altezza. La sera, in ben tre occasione la settimana, si sale con le pelli, si fa festa e si rientra sciando. (kuhleiten.it).

Inoltre Merano offre voli in parapendio e la possibilità di praticare il freeride con una guida esperta durante veri e propri safari. L’obiettivo principale è affrontare la discesa nelle condizioni meno convenzionali e proprio per questo più divertenti. La programmazione Snow Safari è disponibile tutte le settimane, sino al 3 maggio, con un minimo di tre partecipanti. Tre le tipologie proposte; weekend (2 sessioni), long weekend (3 sessioni), classic (4 sessioni). Info snowcamp.it

Due gli appuntamenti che ci hanno colpito:

Gara di cordata – 8 marzo
Lo Skiclub Merano e le Funivie Merano 2000 fanno rivivere una vecchia tradizione salutando l’inverno con musica, abiti nostalgici e buonumore.

Alla gara di cordata si gareggia in squadre da tre persone, legati con una corda, affrontano uno slalom gigante di facile livello con lo scopo di raggiungere assieme la linea di traguardo.

Gusto on Snow – 14 / 22 marzo
Nella settimana della degustazione a Merano 2000, viene proposto lo «Schmarren», una spessa crèpe spaccata a pezzetti, cosparsa di zucchero a velo e servita con confettura di ribes, mirtilli o salsa di mele.

Ogni rifugio ha la propria ricetta: Schmarren alla cioccolata e mango, ai frutti di bosco, al flambé e al grano saraceno.
INFO merano-suedtirol.it


VAL DI SOLE
Tre skiaree dal carattere differente ma unite da un unico skipass. Neve fresca, piste da sci poco affollate e un’offerta unica.

È possibile sciare a Passo Tonale fino a Ponte di Legno e Temù, a Pejo nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio o a Folgarida Marilleva fino a Madonna di Campiglio e Pinzolo.

Fat Bike Se la passione per le due ruote non conosce stagioni in Val di Sole, è possibile pedalare con le fat bike.

Gli pneumatici hanno una sezione più larga e, grazie alla minor pressione, aumentano l’aderenza, permettendo così di muoversi agilmente su fondi morbidi e cedevoli, come la neve.

Snowkite È inverno. Ci circondano il silenzio e la tranquillità. Fa solo un attimo freddo, ma nemmeno troppo.

Chiudiamo gli occhi e ci facciamo trasportare dal vento, su bianchi e soffici pendii, a quasi 2000 metri di quota.

Non è un sogno ma l’esperienza dello snowkite, sciare trainati da una vela. Un’esperienza unica, assolutamente da provare nel comprensorio sciistico di Pontedilegno – Tonale.

Apres ski Chi ha detto che la giornata di uno sciatore termina con la chiusura degli impianti? Una vacanza invernale in montagna non è solo sci, snowboard, sport all’aria aperta… è anche musica e divertimento, in serate indimenticabili da passare con gli amici.

Nella skiarea tante malghe, al calare del sole, aumentano i propri watt per un’attività serale che prevede poca attività fisica, mobilità che varia di persona in persona, ma certamente tante risate e molto benessere mentale.

Speciale Gennaio
La promozione offre un soggiorno di 7 notti in hotel o in appartamento con 6 giorni di skipass incluso. Nell’offerta è indicato, per ogni struttura ricettiva, il tipo di skipass compreso: skipass SkiArea Campiglio Dolomiti di Brenta oppure skipass Pontedilegno-Tonale o skipass Pejo3000.
INFO: valdisole.net


SAN MARTINO DI CASTROZZA
Come alternativa o complemento allo sci, San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi propongono tante attività: passeggiate guidate, escursioni con racchette da neve, degustazioni di prodotti tipici locali, visite storico-artistiche, affascinanti esplorazioni e avventure all’aria aperta.

Un modo insolito ed emozionante per vivere l’atmosfera dei paesi di montagna e l’ambiente del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino nella quiete della stagione invernale scoprendo oltre allo sci la magia dei boschi innevati, la natura incontaminata e i sapori autentici del territorio.

Pistenbully Tour S
e volete scoprire come vengono preparate, ogni notte, le piste da sci dell’Alpe Tognola, non perdetevi questa avventura alla scoperta dei gatti delle nevi. Tutti i giorni alle ore 16.30, durata 1 ora circa, al costo di 110 euro a gatto delle nevi (max 2 persone).

Parapendio
Sorvolare le piste da sci con paesaggi innevati che brillano al sole, il tutto incorniciato dalle montagne più belle del mondo, le Dolomiti!

Concludere la tua giornata sulle piste scendendo a valle in parapendio sci ai piedi o a piedi con una facile rincorsa, diventando liberi come le aquile di volteggiare e osservare tutto dal cielo. Tutti i giorni al tramonto su prenotazione.

Ice Climbing
Ramponi sotto ai piedi e piccozze in mano, prova l’emozione e l’adrenalina di arrampicare su cascate di ghiaccio, il tutto garantito dalla sicurezza che vi darà una guida alpina. Tutti i giorni su prenotazione.

Aperitivo in motoslitta
Giro in motoslitta al tramonto tra i boschi dell’Alpe Tognola o di Colverde. L’aria frizzantina e la luna che illumina a giorno il paesaggio invernale riflettendosi sulla neve: questi gli elementi per assaporare un aperitivo sotto un magnifico cielo stellato.

INFO: sanmartino.com


PLOSE
Caposaldo della località altoatesina è sicuramente la pista Trametsch, la discesa a valle più lunga in Alto Adige e nota come il «Pistone».

È lunga 9 chilometri dal Rifugio Plose fino a valle e ha un dislivello di 1400 metri. Ma a la Plose quando scende la sera a si accendono le luci con le Plose Nights.

Dopo la corsa con la cabinovia si potrà ammirare la vallata con Bressanone illuminata, quindi si camminerà nella notte invernale fino ai rifugi La Finestra, Rossalm, Trametschhütte, P3, Albergo Geisler e pizzeria Plosestodl per gustare specialità culinarie uniche.

Alla fine della sera si potrà tornare a valle con la cabinovia o si potrà provare l’emozionante pista da slittino illuminata RudiRun.

Arrivati al punto di partenza a valle, la serata si chiuderà in uno dei locali aprés ski certi che le emozioni del divertimento rimarranno a lungo nella memoria. Sino al 6 marzo la cabinovia Plose rimane aperta dalle ore 18 fino alle ore 23 ogni venerdì.

Ma non è tutto. La Plose Night accoglie anche gli escursionisti. Dopo la chiusura giornaliera del comprensorio sciistico, a partire dalle ore 18, la Trametsch può essere salita fino alle ore 23.

In questo arco di tempo la pista non verrà sottoposta al giornaliero lavoro di preparazione, per consentire agli scialpinisti una risalita senza pericolo d’incontro con mezzi meccanici.
INFO: plose.org


VAL DI FIEMME
Il sorriso scende in pista in ogni skiarea della Val di Fiemme dove le terrazze assolate di rifugi e chalet si divertono a stimolare l’ormone della felicità.

Le giornate di sci sono scandite dagli aperitivi dolomitici di Happy Cheese, con i prodotti genuini della Strada dei Formaggi delle Dolomiti, e dalle sconfinate colazioni con vista di

TRENTINO SKI SUNRISE
Le albe in rifugio permettono un contatto esclusivo con la montagna gustando i sapori tipici proprio mentre le prime luci del giorno rivelano i profili delle cime dolomitiche.

Nel comprensorio Fiemme-Obereggen gli sciatori si concedono pause di relax seguendo scie di gusto, bellezza e buona musica!

Dai rifugi si levano le note del festival di musica nera su sfondo bianco Dolomiti Ski Jazz (8-15 marzo) e dei concerti delle band del Fiemme Ski Festival (12-22 marzo). Tutti questi eventi di giorno animano le piste da sci e di sera i paesi.


In questa area dove l’arte si fonde con il territorio due segnalazioni, di altrettanti rifugi, ci hanno colpito. Alla stazione a valle di Obereggen, nello Ski Center Latemar, il nuovo après ski Loox intratterrà gli sciatori anche dopo il tramonto. Il tetto sinuoso sembra replicare lo skyline del massiccio del Latemar.

Un vortice di travi di legno rapisce lo sguardo anche dall’esterno, attraverso la vetrata.

Il nome Loox, che deriva da Looking e Lux, dalla vista a tutto tondo sulle Dolomiti e le Alpi occidentali e dal concetto innovativo di illuminazione.

Le nicchie rialzate, sopra la scala, si aprono come le logge di un teatro. L’atmosfera calda e luminosa è accentuata dal tetto color bronzo e dal design della facciata che riflette piacevolmente il paesaggio. Loox propone eventi musicali fino a notte fonda.

Sempre a Obereggen è stato ricostruito il rifugio Epircher Laner, rivisitando lo stile architettonico tradizionale.

Il rifugio, in legno e pietra, accoglie gli sciatori in una calda atmosfera alpina e contemporanea, con sale da pranzo e terrazze disposte su due piani.

A servire il rifugio un innovativo impianto di risalita telemix, con seggiovie e cabine sulla stessa fune e sedute riscaldate.
INFO visitfiemme.it


TRE CIME DOLOMITI
Il comprensorio dell’Alta Pusteria è sicuramente uno di quelli che maggiormente stanno rinnovando la proposta turistica. Ne abbiamo parlato, ops scritto, in diverse occasioni. Nuovi impianti, tante iniziative e svariate unicità.

Una di queste è il Free Fall Ride. Cosa significa lo potrà scoprire solo chi, coraggiosamente, accompagnerà l’autista del gatto delle nevi durante il turno serale, direttamente in cabina. Il giro sul gatto per battere la pista più ripida d´Italia, con una pendenza del 72%, vi farà rabbrividire tanto quanto scendere sulla propria tavola.

Con questa pendenza perfino un gatto delle nevi deve avere dei ramponi sui cingoli e affidarsi a una fune d´acciaio mentre percorre la zona rossa.
Un´esperienza indimenticabile per tutti coloro che credono nella collaborazione tra uomini e macchine soprattutto se si tratta di caduta libera.

Il volo in mongolfiera è senza ombra di dubbio uno dei modi più rilassanti per vedere le Dolomiti dell’Alta Pusteria da un punto di vista differente. Galleggiare tranquillamente portati dal vento è un’avventura a mozzafiato che fa dimenticare lo stress quotidiano. Prezzi a persona 290 euro.

Nel centro di San Candido si trova il Post Hotel, un luogo che imparerete ad amare profondamente.

Da nessun’altra parte lo stile di vita moderno è combinato in modo altrettanto armonioso con la tradizione di lunga data.

Siamo riusciti a trasformare la piccola pensione precedente in un hotel in grado di entusiasmare con i suoi interni ricchi di gusto, il design selezionato, un tocco di lusso ed un fascino prorompente. Per il piacere sia nostro che dei nostri ospiti.
INFO: trecime.com


VAL GARDENA
Che siate sportivi attivi, appassionati della cultura, escursionisti o amanti del piacere – nella valle dolomitica ognuno troverà ciò che cerca!

Scoprite la natura incontaminata dei boschi invernali del Patrimonio Mondiale UNESCO, viaggiate attraverso il paesaggio culturale ladino o divertitevi a disegnare le prime curve sulle piste appena preparate.

Emozioni garantite con il programma settimanale «Val Gardena Active» invita a vivere attivamente la natura della Val Gardena anche in inverno e a creare un programma su misura per la vostra vacanza.

Il pezzo forte è «Here comes the sun»: partenza al mattino verso le 7:00 per salire al Dantercepies. Sono previste anche voli in parapendio, escursioni e ciaspolate serali, voli in elicottero e corsi di arrampicata per principianti.
INFO: valgardena.it


PAGANELLA
Sfidare un campione di sci sul suo stesso terreno è un’esperienza impossibile che ogni sciatore esperto sogna di provare almeno una volta nella vita. In Paganella l’esperienza diventa possibile con la Bomber Experience.

Sabato 1 febbraio sull’Olimpionica, la pista nera dei campioni, si potrà sfidare il campione di sci alpino Bode Miller mettendosi alla prova in una breve gara di slalom gigante.

Battere o quanto meno avvicinarsi al tempo di Bode e dei suoi Bomber Ski è la «mission impossible» per gli iscritti. A seguire alle ore 12.30 al rifugio Dosson si terrà la cerimonia di premiazione per la prima sfidante femmina e il primo sfidante maschio più veloce.

Ma il comprensorio di Paganella permette anche di trascorrere una settimana bianca all inclusive per chi vuole godersi un inverno senza pensieri!

Il pacchetto tutto incluso comprende pernottamento in hotel con trattamento mezza pensione, skipass, eventi sci nella skiarea Dolomiti Paganella.

Pacchetto a partire da 631 euro a persona comprende 7 notti in hotel con trattamento di mezza pensione, 6 giorni skipass, 1 sciata notturna, 1 buono pasto per pranzo in un rifugio della skiarea.
INFO: visitdolomitipaganella.it


FRIULI VENEZIA GIULIA
La regione più a Est dell’arco alpino quest’anno propone una grande novità: il Plane & Ski. Si tratta di unire, con due itinerari differenti, il sorvolo delle montagne del Friuli Venezia Giulia, e una ricca degustazione di prodotti tipici.

Ogni sabato, dal 11 gennaio al 14 marzo, dalla pista di Rivoli di Osoppo si potrà prendere il volo scegliendo tra i due itinerari che si alterneranno.

Itinerario Carnico Rivoli di Osoppo, Lago di Cavazzo, Monte Zoncolan e Monte Tamai, Panoramica delle Vette e Creta della Chianevate, Monte Coglians (il monte più alto del FVG), Sappada, Sauris, rientro a Rivoli di Osoppo.

Itinerario dei tre confini Rivoli di Osoppo, Monte Canin, Sella Nevea, Jof di Montasio, Monte Lussari, Tarvisio, rientro a Rivoli di Osoppo.
Il prezzo è di 139 euro a persona.

INFO: www.2east.it

Per quanti desiderano unire attività fisica a relax è possibile scegliere tra la proposta skipass e terme, che offre la possibilità a quanti sciano di accedere alle terme di Arta, Grado e Monfalcone a prezzi scontati, o ski and taste.

Dopo una giornata sulle nevi del FVG, grazie a questa formula si può scoprire i ristoranti, le cantine, le aziende agricole, i laboratori e le botteghe artigiane della Strada del Vino e dei Sapori.

Presentando lo skipass plurigiornaliero nelle strutture aderenti si riceve uno sconto del 10% per l’acquisto di vini, prodotti o pasti.

L’offerta vale per il periodo di validità dello skipass plurigiornaliero.
INFO promotur.org

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.