Turismo

Tre Cime dà il via alla nuova Telecabina Helmjet Leitner

C’è chi preferisce alzare il piede dall’acceleratore e chi invece guarda con ottimismo al domani: è l’esempio del comprensorio Tre Cime che dà il via alla realizzazione alla nuova telecabina Helmjet di Leitner.

Il noto comprensorio altoatesino continua dunque a investire nel futuro nonostante la chiusura anticipata e forzata di questa stagione invernale.

Dopo 40 anni di servizio sulle Dolomiti altoatesine tra Sesto e il Monte Elmo, l’omonima funivia storica non serve più il suo scopo e in autunno lascerà spazio alla nuova cabinovia Helmjet.

Il Monte Elmo è una destinazione popolare tra le famiglie e gli escursionisti, che ogni inverno riscoprono il piacere di sciare sulle sue piste a 2.050 metri di altezza.

Grazie all’Helmjet, in futuro gli ospiti potranno raggiungere il Monte Elmo in soli sei minuti. La nuova cabinovia offrirà un maggiore comfort e una maggiore capacità di trasporto che annullerà i lunghi tempi di attesa in stazione.

Mark Winkler, amministratore delegato di 3 Zinnen spa, spiega quanto questo progetto gli stia a cuore.

Sono molti anni che aspettiamo la realizzazione di questo progetto. Il nuovo impianto di risalita sarà il fiore all’occhiello della nostra destinazione sportiva e sciistica. E per il momento è l’ultimo pezzo del puzzle della nostra serie di investimenti degli ultimi anni“.

Gli impianti di risalita hanno rappresentato, e rappresentano tuttora, una parte importante di questi investimenti. Si tratta infatti del sesto impianto in sei anni che LEITNER ropeways costruisce nel comprensorio sciistico.

Mark Winkler non vede l’ora di vedere in servizio le 58 lussuose Cabine Luxury Symphony 10 del nuovo impianto, che permetteranno di godere di una splendida vista sulla Meridiana di Sesto e saranno dotate di sedili imbottiti in loden, nonché di portasci interni, per il massimo comfort di viaggio.

In questo modo rivaluteremo enormemente il nostro principale punto di accesso a Sesto” dice convinto Winkler.

La cabinovia sarà lunga oltre 2 chilometri e supererà un dislivello di 730 metri, potendo contare sul potente sistema di azionamento DirectDrive di LEITNER. Le cabine verranno ospitate nel garage sotterraneo della stazione a valle.

A Moso, frazione di Sesto, la vecchia sciovia del Bruggerleite del 1972 verrà rimpiazzata da un nuovo skilift di LEITNER. L’impianto, molto utilizzato, consente di raggiungere da Moso il Monte Elmo fino all’Helmjet per Sesto.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.