15 medaglie ai Mondiali di sci Giornalisti

Di Jacopo Orsini (Gis)

170 professionisti dell’informazione in rappresentanza di 32 paesi si sono sfidati nello sci alpino e fondo in Savoia il 10 aprile scorso. Le “penne” Azzurre hanno sfondato!

Trionfo per le “penne azzurre” alla 63a edizione del meeting dello Sci, lo Ski club international des journalistes, che si è concluso sabato 1° aprile in Val Cenis, al confine fra la Savoia e il Piemonte in Francia.

La settimana di sci, incontri e dibattiti, che è anche una sorta di campionato mondiale dei professionisti dell’informazione, si è svolta sulle nevi del Moncenisio, il passo dove nel 218 a.c. Annibale attraversò le Alpi con i suoi elefanti (anche se sono tanti i valichi a rivendicare il passaggio del condottiero). Quindici le medaglie complessive (5 ori, 5 argenti e 5 bronzi) conquistate dagli italiani del Gis (l’Associazione giornalisti italiani sciatori, presieduti da Francesco Marino) nelle gare di gigante e fondo e nella combinata.

da sinistra Dario Cavaliere, Luigi Brecciaroli e Mauro Della Valle

All’incontro, organizzato quest’anno dai francesi dopo il successo dell’edizione di Sestriere del 2016, hanno partecipato circa 170 giornalisti provenienti da 32 paesi. Molto bello e lungo il tracciato del gigante, circa un minuto per i migliori in una splendida giornata di sole. A dare una mano agli organizzatori di Val Cenis, stazione sciistisca dell’Haute Maurienne Vanoise, nel dipartimento della Savoia, con 125 chilometri di piste che quest’anno ha festeggiato i 50 anni di attività, è stato il mezzo metro di neve sceso provvidenzialmente la prima notte del meeting. Una coltre che ha poi consentito di sciare su piste ben innevate per tutta la settimana nonostante le alte temperature di fine marzo.

da sinistra Mauro Della Valle, Luigi Brecciaroli, Daniele Benvenuti, Gisella Motta, Barbara Goio e Stefano De Franceschi.

Già l’anno scorso la squadra italiana, con 14 medaglie, aveva chiuso al primo posto del medagliere per nazioni. Questa volta, tuttavia, il Dream team azzurro guidato dal capitano Luigi Brecciaroli, reduce dalla settimana di preparazione in Val Gardena con i Campionati italiani di categoria, si è addirittura migliorato stabilendo una serie di record difficilmente ripetibili fra cui il podio interamente azzurro nel gigante categoria super senior.

Gli ori portati a casa dalla squadra italiana sono stati 5: Gisella Motta (Bell’Europa) che ha conquistato gigante e combinata nella categoria senior femminile; Brecciaroli (Radio Arancia) che ha vinto in gigante, con il miglior tempo assoluto, e in combinata; e infine Alberto Custodero (Repubblica) che ha staccato tutti nel fondo nella categoria super senior.

Gli argenti sono stati invece conquistati in gigante da Barbara Goio (L’Adige) categoria super senior e Dario Cavaliere (La Nuova Ferrara) sempre nei super senior. Mauro Della Valle (Tviweb) ha portato a casa l’argento in combinata nei super senior mentre Daniele Benvenuti (freelance) è arrivato secondo in gigante e combinata nella categoria senior.

I cinque bronzi, infine, arrivano ancora da Goio (combinata), Motta (fondo), Benvenuti (fondo), Stefano De Franceschi (TvCapodistria) in combinata e Della Valle (terzo dietro Brecciaroli e Cavaliere nello storico podio tutto tricolore nel gigante super senior).

Oltre alle competizioni, la settimana è stata poi caratterizzata da una serie di incontri e visite. L’attenzione si è concentrata sull’economia e l’enogastronimia regionale, sulla candidatura di Parigi alle Olimpiadi del 2024 e sulle attività del laboratorio sottorraneo di fisica nucleare del Cnrs francese costruito sotto 1.700 metri di roccia lungo il traforo del Frejus.

L’appuntamento è ora per fine febbraio 2018 sulle nevi di Pamporovo in Bulgaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 11 aprile 2017
Tags
Ultimi articoli