I corsi - Freestyle

Sciare, da diversi anni decica molta attenzione al freestyle e naturalmente si dedica alla prova materiali di questi sci specifici.

Da qui l’idea di inserire nell’Università anche campus dedicati a una disciplina che sta sempre di più affermandosi anche nei gusti de frequentatori della montagna. Inoltre l’offerta di corsi specifici è davvero scarsa, anche perché i maestri capci di insegnare l’abc del freestyle sono davvero pochi. L’Universita si appoggia a una scuola già nota nell’ambiente dei freestyler che è Freeskischool di Federico De Albertis e Marco Eydallin, guarda caso, testatori ufficiali di Sciare per questa categoria di sci. Dunque Freeskischool affianca l’Università in questo progetto, pur con alcuni accorgimenti differenti e omologati al sistema Sciare Campus, rispetto a quelli individuati da Federico e Marco.

I corsi propongono due livelli tecnici: Top e Start
Livello Top

chi già ha familiarità con lo snowpark e con alcune manovre. Conosce le “regole” del gioco ma non le ha mai approfondite. I corsi dedicati a questo livello vogliono portare i rider anche ad affrontare contest, seppur inizialmente, di fascia base.

Livello Start

molti giovani ci hanno pensato, ma poi si sono arresi dinnanzi alle prime tecnicità: come si effettua un salto o una manovra, come ci si comporta in uno snowpark? Che attrezzatura è preferibile usare? Ecco, questo è l’utente Start, colui che già scia con un livello almeno medio e vuole addentrarsi in questo mondo.

Le materie per i due livelli individuati, cieè Top e Start, sono uguali, ma quello che cambia è il linguaggio, l’approccio e la tecnicità dei sotto argomenti trattati.

I docenti del Freestyle sono stati scelti tra il “parco” testatori della Rivista Sciare. Appartengono anche alla scuola Freeskischool che già organizza corsi tecnici, ma collabora anche con i Collegi regionali dei maestri di sci occupandosi della formazione, per quanto riguarda la specializzazione del freestyle.

Simone Arnaud
Agonistico
Top
Light
Simone Arnaud
Secondo anno ai test di Sciare, Simone è nato a Briançon (Francia) il 28 maggio 1990 e vive a Clavière (To). Studente e maestro di sci (dal 2011), è fra i nostri specialisti del freestyle, disciplina che gli ha regalato diverse soddisfazioni agonistiche, con il 2° posto al Vertical Tour di Gressoney del 2012, il 6° a quello di Livigno 2013 e un po’ di premi nei contest in giro per l’Italia, fra questi lo Skipass di Modena. I suoi hobby extra neve sono leggere, fare film e foto, gli sport praticati oltre a quelli sulla neve sono la moto enduro, i tappeti elastici, lo skate, la corsa e il nuoto. Alto 170 cm, pesa 64 chili. ATTREZZATURA Fischer, Cober, Swario
Federico De Albertis
Agonistico
Top
Light
Federico De Albertis
Nato a Genova il 30 luglio 1987, vive a Sauze d’Oulx. E’ alto 174 cm e pesa 71 kg. Sciatore professionista, fra i suoi risultati agonistici più importanti la vittoria al RedBull SnowPalio di Cervinia e l’11esimo posto ai Mondiali Junior (specialità Halfpipe) di Airolo, nel 2007. Extra sci fa l’imprenditore web e si tiene in forma praticando altri sport come tappeti elastici, nuoto, palestra e running. I suoi hobby? Musica, viaggi e cibo. E' co-fondatore di Freeskischool ATTREZZATURA Armani, Nordica, Smith, Buff, Fatcan Sponsor: Nordica, Armani, Buff, Smith, Mirafiori MotorVillage, Fatcan, Freeskischool
Marco Eydallin
Agonistico
Top
Light
Marco Eydallin
Marco è di Sauze d’Oulx (TO) ma è nato il 28 febbraio del 1984 in Gran Bretagna a Bexley. Maestro di sci specializzato in freestyle è uno degli istruttori di Freeskicamp di cui è anche il fondatore. Marco si è sempre contraddistinto per la tenacia che lo ha portato, all’ etè di ventanni, ad iniziare un cammino da Freestyler, ottenendo grosse soddisfazioni nelle competizioni sia in Italia sia all’estero. Rispettato in tutta la scena nazionale si è specializzato in slopestyle e trova riferimento nello stile di riding dagli atleti americani. Si allena e si diverte sui tappeti elastici e ama la mountain Bike. E’ alto 1 metro e 76 e pesa 72 chili. E' co-fondatore di Freeskischool ATTREZZATURA Nordica, Quiksilver, Spy, Invicta, Fat Can
Matthias Fabbro
Agonistico
Top
Light
Matthias Fabbro
Seconda esperienza ai test per Matthias, nato a Brunico il 17/02/86. Vive fra Brunico e Innsbruck e oltre a fare il maestro di sci allena il comitato altoatesino di freestyle. Fondatore della Freestyle Association (per info contattarlo via mail), organizzatore del Kronplatz F-Tech SPRINGgingerle, del Kronplatz Night Battle 2010-2013 e del circuito giovani Raiffeisen Slopestyle Tour. Dal freestyle ha anche avuto soddisfazioni agonistiche, in particolare con le vittorie all’Italian Open 2009 e al Click on the Mountain 2011. Fra le sue passioni skateboard, trekking e downhill biking. 179 cm per 69 chili. ATTREZZATURA Salomon Suspect 181cm, Smith Maze Helmet, Smith I/O goggle, Nissan Qashqai Sponsor: Salomon, Nissan, Smith Optics, F-Tech Snowpark Construction, Snowflys.com
Valentino Mori
Agonistico
Top
Light
Valentino Mori
Una vita dedicata all sci e più in particolare al freeski quella di Valentino mori, trentino della Val di Femme. Dopo il diploma nel 2006 al Liceo Linguistico “La Rosa Bianca” Cavalese, nel 2008 diventa maestro di sci. Dal 2007 al 2012 si dedica all’attività agonistica nel freeski sia in Italia sia all’estero. Dal 2012 è allenatore della squadra nazionale Olimpica, WC e Jr Freski della Fisi. È anche giudice Fisi Freestyle slopestyle, Haf Pipe. E' allenatore della squdra nazionale di Freestyle e fa parte del gruppo di lavoro STF per lo sviluppo del testo Fresski ed è docente ai corsi Freeski e Freeride di Trentino, Veneto e Friuli. Consultant e test man per Dalbello. ATTREZZATURA Völkl, Dalbello Sponsor: Dalbello, Peak Performance, Giro, Dainese, Toyota New Rav 4, Fat Can, Cober e ha organizzato il Destroy Night Event

Per accedere ai corsi di Sciare Campus – l’Università della tecnica, è necessario effettuare un’iscrizione annuale di 35,00 euro. La tessera è fondamentale per accedere ai propri dati: valutazioni, giudizi, fotografie, video… Consente di ricevere prima del corso il materiale didattico da studiare. Questo è valido per tutte e quattro le facoltà: sci alpino, freeride, freestyle e sci alpinismo.

Tessera Universitaria
L’iscrizione all’Università permette di accedere al proprio libretto universitario elettronico. inserendo username e password (saranno comunicati all’atto dell’iscrizione del primo corso cui si decide di partecipare), si potranno visualizzare i voti e i commenti di ciascuna materia, scaricare in PDF i testi didattici delle materie affrontate, i video commentati, alcune immagini in azione e video di teoria. Nella propria area si richiede di compilare il proprio profilo in ogni sua parte per consentire ai docenti di studiare la situazione di ognuno e presentarsi in pista preparati. Quindi sarà chiesto di specificare i propri dati fisici (peso, altezza), il materiale usato abitualmente (sci, scarponi, attacchi, abbigliamento, casco, occhiali, bastoncini), le esperienze sciistiche vissute, quali errori si commettono consapevolmente e quali sono gli obiettivi preposti.

IL LIBRETTO UNIVERSITARIO: ECCO COSA ACCADE NELLA PROPRIA AREA RISERVATA
La tessera universitaria

Comprende l’assicurazione Multisport di 24H Assistance che copre nei giorni del corso, nella pratica di qualsiasi attività sportiva, dunque non solo lo sci. Comprende anche l’abbonamento annuale alla rivista Sciare (10 numeri). Sono inoltre previste proposte e convenzioni con sponsor e fornitori dell’Università. All’atto dell’iscrizione ogni allievo riceverà via e-mail, username (il numero della tessera) e password (che potrà cambiare) per accedere alla propria area riservata. La tessera sarà consegnata al proprio arrivo nella destinazione del campus, momento in cui si completeranno anche le fasi di pagamento.

Prenotazione

Il meccanismo di prenotazione a un campus è decisamente semplice. si scrive una mail all’indirizzo universita@sciaremag.it descrivendo l’interesse a partecipare. Arriverà molto presto la risposta con il programma dettagliato e un modulo da compilare e rispedire allo stesso indirizzo mail (è comunque dispnibile in PDF anche nella pagina dedicata al calendario). Il documento conterrà anche le specifiche di pagamento, che prevedono il bonifico pari circa al 50% della quota intera.

Le quote

Mediamente, ma dipende dalle situazioni logistiche, il costo di ogni campus per lo sci alpino e lo sci alpinismo si aggira tra 650 e 750 euro per il livello Top e agonistico e tra 450 e 550 euro per il livello Start. Il campus Freeride varierà in base all’eventuale costo dell’elicottero, ma non ci si scosterà molto dalle tariffe dello sci alpino. Per il freestyle i costi invece, si abbassano e non superano la quota di 500 euro.
Si considera il pacchetto completo hotel+skipass+corso. L’arrivo è previsto al giovedì e la partenza domenica pomeriggio.

Cosa comprende la quota

La sistemazione logistica è affidata a hotel a 4 o 5 stelle o comunque di livello, per quanto riguarda sia le camere, che la cucina e servizi per il tempo libero. La quota comprende la mezza pensione, lo skipass per tre giorni e ovviamente tutte le fasi del corso, sia sulla neve che in aula. Per il pranzo si agisce autonomamente, tenendo conto che tendenzialmente ci si ferma nei rifugi sulle piste. Vi è la libertà di continuare a sciare saltando questo momento.
Qualora ci fossero accompagnatori alle prime armi, intenzionati comunque a sciare, ci si affiderà alle scuole sci locali, con le quali Sciare Campus prenderà contatti. Questo vale anche per la richiesta di noleggio dell’attrezzatura.
E’ possibile accedere al corso anche senza l’ausilio dell’hotel o dello skipass, nel caso in cui l’allievo godesse di una sistemazione propria o di uno skipass stagionale. In questo caso sarà comunicato il costo, decurtato di ciò che non servirà. Questo concetto vale anche per gli accompagnatori che usufruiranno solo dell’hotel, quindi senza bisogno di lezioni e skipass.


* Date e località potrebbero variare


GUARDA I CORSI GIA' EFFETTUATI