Il duo Franceschini Slomp. Filiberto Daidola
AlpStyle

Grande musica a Maso Spilzi

Sarà un agosto di grande musica a Maso Spilzi. Dal 1 agosto infatti riprendono i concerti nel fienile del maso a Folgaria.

Da dodici anni sigla di una rassegna di concerti dedicati alla musica classica promossa dal Comune di Folgaria e realizzata, per la programmazione artistica, dall’Associazione “Amici d’Orfeo”.

L’appuntamento inaugurale della grande musica a Maso Spilzi ha presentato il nuovo reading di musica e poesia.

Prodotto dal Trio Anyma Chiara (Chiara Turrini voce recitante, Maria Odorizzi, violino, Annely Zeni clavicembalo) è stato dedicato alla poetessa Antonia Pozzi.

A incrociare l’interpretazione dei testi le musiche, scritte ad hoc, del giovane compositore trentino Antonio Fracchetti.

I restanti incontri tornano alle esperienze del camerismo più consolidato, sia pur in una prospettiva non scontata.

Così la formazione del Trio vede accanto a pianoforte e violoncello non il violino bensì il clarinetto.

Sarà una formazione strumentale romana (Giulia Tamborino, clarinetto, Rebecca Rotondi, violoncello, Lucrezia Slomp, pianoforte, martedì 6 agosto) a proporre due pagine fondamentali, il Trio op. 11 di Beethoven e l’op. 114 di Brahms, del repertorio per questo organico.

Due serate (8 e 21 agosto) vedranno protagonista il duo per eccellenza di violino e pianoforte.

Nel primo caso un giovane artista trentino Tommaso Santini, con la pianista torinese Giorgia Delorenzi, per un programma, con due grandi sonate rispettivamente di Beethoven e Prokofiev, adatto presentarne le qualità interpretative.

Nel secondo invece una solista di chiara fama e vasta esperienza come Alina Company con al pianoforte Stefano Fogliardi sposta l’attenzione verso la raffinata creatività italiana del Novecento.

Ancora in duo, stavolta con il violoncello abbinato al pianoforte, si presenta l’artista trentina Margherita Franceschini con il ritorno a pianoforte di Lucrezia Slomp per le musiche di Mendelssohn e Chopin (13 agosto).

Al cuore di un cartellone intensamente romantico e moderno, spicca un solo concerto riservato al barocco, con le prelibatezze descrittive degli autori francesi presentate dal flauto di Mario Folena con il clavicembalo di Roberto Loreggian, artisti molto quotati nel territorio della musica antica.

Con le caratteristiche dell’evento speciale si presenta infine lunedì 19 agosto il concerto che presenta una appena dodicenne volinista (Yuki Serino) solista tra l’altro nel Concerto di Mendelssohn, affiancata dal quartetto d’archi capitanato dal padre Marco Serino.

Tutti i concerti cominceranno alle ore 21.00 ad eccezione del 19 agosto alle ore 18.00.

Ingresso libero.

Segui la pagina Facebook di Maso Spilzi

 

Tags