Il Sassolungo ricorda la prima ascesa
Turismo AlpStyle

Il Sassolungo ricorda la prima ascesa

Il 13 agosto il Sassolungo ricorda la prima ascesa che avvenne 150 anni fa.

La prima conquista avvenne infatti il 13 agosto 1869, fu un evento assolutamente sensazionale.

L’alpinista austriaco Paul Grohmann accompagnato da due guide gardenesi riuscì a conquistare la vetta del picco considerato fino a quel momento inespugnabile, per la lunghezza della salita e il pericolo di caduta di massi.

I primi festeggiamenti hanno avuto luogo il 27 luglio durante il festival di cultura contemporanea, del quale vi avevamo parlato qui.

Il 13 agosto tre rifugi sul percorso intorno il Sassolungo celebreranno la prima ascesa.

Toni Demetz, Vicenza al Sassolungo e E. Comici offriranno un programma speciale con musica dal vivo e prelibatezze culinarie.

Al rifugio Toni Demetz aperitivo dalle 10 alle 12, il pranzo verrà servito al rifugio Vicenza al Sassolungo dalle 12 alle 14 e il dolce al E. Comici con una tradizionale frittata dolce di ricotta.

L’offerta culinaria si completerà con musica dal vivo.

Il Sassolungo ricorda la prima ascesa, programma dell‘anniversario

Toni Demetz: aperitivo Saslonch 4,50 euro – Musica: Odle Sound

Vicenza al Sassolungo: Canederli con gulasch e insalata di crauti € 18,00 – Musica: Latemar Cowboys

E. Comici: Frittata dolce di ricotta 9,00 – Musica: Suonatori di corno alpino Ladinia

La notte il Sassolungo verrà illuminato con dei fuochi.

Altri eventi di festeggiamento

Corteo folcloristico e storico a Selva Gardena il 15 agosto 2019

Quest’anno il tradizionale corteo folcloristico con i costumi tradizionali della Val Gardena alle ore 16:00 si dedicherà al giubileo con alcuni carri festivi.

Prima proiezione del film “Langkofel. Die letzte Herausforderung.” di Reinhold Messner il 18 agosto 2019 (in lingua tedesca)

Il noto scalatore Reinhold Messner ha prodotto un film sul Sassolungo, che sarà presentato in anteprima alle 20:30 nell’arena all’aperto del Centro Iman di S. Cristina.

In caso di temporale la presentazione verrà spostata nella Casa Culturale „Oswald von Wolkenstein“.

Info www.valgardena.com