L'estate senza fine della Valchiavenna
AlpStyle

L’estate senza fine della Valchiavenna

L’estate senza fine in Valchiavenna con tanti appuntamenti tra gusto e tradizione sullo sfondo delle Alpi lombarde.

Giugno e luglio sono volati ma l’estate è ancora qui e, prima di dare il benvenuto alla stagione fredda e a giornate più corte, ci sono ancora gite interessanti da programmare e luoghi che traboccano di storia da scoprire e vivere.

Prosegue l’estate della Valchiavenna che, fino a settembre, offre numerosi eventi e attività per godere gli ultimi giorni di sole al fresco e programmare fughe dalla città.

Torna a settembre l’appuntamento gastronomico più atteso: la Sagra dei Crotti, giunta ormai alla sua 60° edizione.

L’estate senza fine della Valchiavenna

La manifestazione, che inizia domenica 1 settembre e continua poi il weekend successivo, dal 6 all’8 settembre, rappresenta un momento conviviale dove assaporare le prelibatezze enogastronomiche della Valchiavenna e divertirsi con esibizioni, animazione e intrattenimento.

La sagra punta a valorizzare e far conoscere la tradizione dei crotti di cui se ne contano circa 80 sparsi nelle diverse località del territorio. Inoltre, attraverso i percorsi “Andèm a Cròt”, i turisti potranno scoprire alcuni crotti privati di Chiavenna, Prata Camportaccio, Mese, Pianazzola e Piuro, e conoscere il sorèl, la corrente d’aria che contraddistingue questi luoghi e che mantiene la temperatura costante tra 4 e 8 gradi.

Grazie a questo vento, il crotto diventa l’ambiente ideale per la maturazione del vino, ma anche per la stagionatura di salami e insaccati, come la nota brisaola, formaggi d’alpe e di latteria.

La sagra dei crotti può essere l’occasione giusta per scoprire i luoghi più iconici della Valchiavenna come Palazzo Vertemate Franchi, il lago di Novate Mezzola, la Collegiata di San Lorenzo e il Muvis, il Museo della Via Spluga e della Val San Giacomo, che raccoglie documenti, materiali, attrezzi della vallata che testimoniano la civiltà della Valle e il ruolo internazionale tenuto per secoli dalla Via Spluga, oggi importante itinerario turistico-culturale.

Ma l’estate non finisce qui.

Chi ama il binomio natura e adrenalina non può perdersi, domenica 15 settembre, la Goodbike Season, l’evento di chiusura della stagione estiva di downhill che prevede gare, esibizioni e tantissimo divertimento.

I partecipanti potranno vivere l’ebrezza della discesa su due ruote su percorsi appositamente riservati e attrezzati.

Per maggiori info www.valchiavenna.com

Tags