Monterosa liberamente femminile con la Pink Experience
AlpStyle

Monterosa liberamente femminile con la Pink Experience

Monterosa liberamente femminile con la Pink Experience è lo slogan che ha segnato l’estate della catena che divide Piemonte e Valle d’Aosta.

Con il termine della stagione Monterosa Ski fa le prime valutazioni sull’edizione estiva delle Pink Experience di alpinismo e trail proposte nell’ambito del programma “Monterosa. Liberamente femminile”.

25 donne che si sono messe alla prova raccogliendo con entusiasmo le sfide proposte in questa prima stagione e il bilancio è positivo sia in termini di organizzazione che di risposta del pubblico.

“Le Pink Experience che abbiamo proposto quest’estate erano un concentrato delle attività più iconiche che si possono praticare nelle nostre valli” racconta Paola Turchetti, Direttore Commerciale Monterosa Ski.

“È stato per noi un immenso piacere conoscere e accompagnare ognuna di queste 25 donne nella propria sfida personale. Con l’alpinismo le abbiamo portate alla conquista del loro primo 4.000 e poi fino al rifugio più alto d’Europa, la Capanna Margherita, mentre con il trail hanno percorso in poco più di 3 giorni i 67 km del percorso del Tour des Six tra Val d’Ayas, Valtournenche e Valle di Gressoney.”

Monterosa liberamente femminile con la Pink Experience

A condurre le attività sono state la Guida Alpina Anna Monari e la campionessa e istruttrice di trail Lisa Borzani.

Due donne forti e determinate che hanno trasmesso le loro competenze e la loro passione alle ragazze che hanno partecipato alle Pink Experience.

I partner che hanno sostenuto il progetto hanno aggiunto ancora più valore alle attività.

CMP ha fornito t-shirt tecnica e zainetto personalizzati, il laboratorio artigianale.

Gingernino ha realizzato un’edizione limitata del bracciale La Picca Pink.

Acqua Sant’Anna ha fornito un assaggio delle acque della nuova linea Beauty

Noberasco ha garantito energia pronta all’uso con la sua frutta. Inoltre i prodotti a base di Arnica di ArMo 1191 hanno dato sollievo alle gambe affaticate delle partecipanti.

Le Pink Experience sostengono le attività della LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – della sezione Valle d’Aosta.

Alla base di tutto il progetto c’è un significato profondo di sostegno reciproco per superare ogni sfida e riscoprirsi più forti e consapevoli delle proprie capacità.

La Pink Experience tornerà nella prossima stagione. Info qui

Tags

About the author

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi è milanese di nascita e di cuore, rigorosamente a strisce rossonere. Ama lo sport in generale e da ragazzo si è cimentato in diverse discipline. Discreto tennista e giocatore di pallone, è rimasto folgorato dalle palline con le fossette in tarda età, o meglio, troppo tardi per ambire a farne una carriera ma sufficientemente presto per poter provare il brivido e la tensione dell’handicap a una cifra. La passione lo ha portato a fare del golf un lavoro e oggi, oltre a essere nel corpo di redazione della rivista Golf & Turismo, è prima firma di Quotidiano Sportivo e ospite fisso nella trasmissione televisiva Buca 9. Quando la neve copre i fairway prende gli sci, sua altra grande passione, e gira per le Alpi “costretto” dal suo ruolo di responsabile del turismo per la Rivista Sciare. È un duro lavoro, ma qualcuno le deve pur fare...