Gare

Continua l’escalation di Carlotta Saracco ed Elena Sandulli

Continua l’escalation della ventunenne piemontese Carlotta Saracco e della romana un anno più giovane Elena Sandulli. Anche oggi, infatti sono salite sul podio negli slalom Fis disputati a Pass Thurn, in Austria. Carlotta addirittura in tutti e due

In gara uno successo azzurro con la romana Elena Sandulli (Fiamme Gialle) prima nel tempo totale di 1’,24”,31/100, davanti all’atleta di casa Lisa Hoernhager (Ski Klub Mayrhofen), staccata di appena 3/100. Terzo posto per Carlotta Saracco (Centro Sportivo Esercito) a 28/100 e buona settima piazza per la torinese Anita Gulli (Centro Sportivo Esercito), staccata di 67/100. In evidenza anche Beatrice Sola, dodicesima

Nella seconda gara successo della diciassettenne lettone Dzenifera Germane, in 1’,26”,38/100. Alle spalle della sorprendente atleta nata nel 2003 ancora Carlotta Saracco, seconda a 77/100, con Celina Haller (Fiamme Gialle) terza ad 1”,11/100. Qui Elena ha colto il sesto posto appena davanti a Sola. Fuori invece nella prima manche Anita Gulli.
Sia Carlotta che Elena si erano distinte con ottime prestazioni alle prima gare Fis disputate a Solda

Le classifiche dei due Slalom FIS femminili disputati a Pass Thurn
GARA UNOGARA DUE

 

 

continua l’escalation di Carlotta

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.