Gare

Sofia Goggia: “È il momento migliore della mia carriera”

Sofia Goggia: “È il momento migliore della mia carriera”.
Dopo l’ottava e straordinaria vittoria consecutiva, Sofia Goggia commenta così:

C’è una grande differenza tra discesa e superG per quanto mi riguarda. In discesa devo confermare ogni volta di essere la numero uno.

In SuperG non sono la migliore per cui devo creare gara dopo gara il giusto feeling per potere costruire ottime performance.

Chiaro che in discesa sono più sicura, perché è una disciplina che vive dentro di me in modo naturale. Oggi però mi sono svegliata con tanta fiducia. Questo mi ha permesso di interpretare bene il tracciato anche nella prima parte dove sapevo di non poter creare la differenza.

Credo di non essere mai stata così morbida in superG. Nel tratto centrale sono riuscita a tenere linee molto strette. Poi sapevo, invece, che nella parte conclusiva potevo fare la differenza ma non potevo sbagliare nulla.

E così è stato. Credo proprio di essere nel momento migliore della mia carriera”.

Elena Curtoni:E’ bellissimo essere in gruppo, anche se mezzo secondo da Sofia non è pochissimo. Mi è sembrata di essere un po’ abbondante con le linee anche se la sciata c’è, quindi devo riuscire ad attaccare sempre così perché alla fine non è male.

Questo momento di forma me lo sono costruito negli anni, ho avuto due infortuni consecutivi dopo il mio momento migliore, nel 2017, che mi ha fatto arretrare un po’.

La voglia di tornare al mio livello era tanta, la determinazione ancora di più quindi son contenta di esserci riuscita. Sono qui a giocarmi le vittorie, anche in discesa arriverà il mio momento.

Sono fiduciosa, sto sciando bene, bisogna continuare ad essere sereni, a lavorare bene che i risultati arrivano”

Federica Brignone:Oggi ho tanto da recriminarmi, forse la gara in cui sono più arrabbiata in stagione perché so benissimo dove ho perso il tempo. Sono due giorni che nella zona della compressione non riesco ad essere diretta come dovrei essere, non riesco a chiudermi come vorrei. Contenta perché da metà in giù ho sciato bene ma poi non ho fatto quello che avrei potuto. Non è per il centesimo su Elena, ma perché avrei potuto fare meglio.

Oggi avrei potuto attaccare Sofia ed il secondo posto della Mowinckel, per come ho sciato nella parte alta, però dovrei migliorare nei tratti di scorrimento: dovrò riguardare il video. Ovviamente è un buon risultato, sono quarta, però oggi sono arrabbiata con me stessa. Si va a Courchevel, ho fatto un solo allenamento lì perché dopo Soelden ho fatto solo quattro giorni di gigante, ma spero di ricordarmi come si fa”

Sofia Goggia momento miglior

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.