Turismo

Cervino Ski Paradise: il comprensorio è tutto aperto

Le nevicate abbondanti di questi ultimi giorni hanno consentito a Cervino Ski Paradise di poter dare un annuncio insperato: il comprensorio è tutto aperto!  Così, già a partire da questo sabato 23 novembre gli impianti di Valtournenche e il collegamento con Breuil-Cervinia sono oepn! Quindi tutte le piste da cima a fondo sono a disposizione. E’ possibile così sfruttare anche le piste di rientro in paese di entrambe le località. In particolare, a Valtournenche con la “Gran Pista”, il cui arrivo è alla partenza della telecabina per “Salette”, mentre a Cervinia si può optare per la discesa dal  “Ventina” (tutta percorribile) o dalla “3bis”, entrambe con arrivo al piazzale delle funivie. Dalla zona del Cretaz si raggiunge invece il centro abitato con i tracciati “n.3” e “n.5”.

Sempre a Cervinia, si scia su tutta la zona di Plan Maison, con aperte le seggiovie “Plan Maison”, “Fornet”, “Bontadini”, “Pancheron” e “Goillet” oltre alla sciovia “Baby La Vielle”.

Si va così completando l’offerta sci ai piedi del Cervino, consentendo agli appassionati di sciare già da inizio stagione su tre diversi comprensori, quello italiano di Valtournenche e Cervinia, oltre a quello internazionale di Zermatt (Svizzera).

A questo punto si rafforza ulteriormente la promozione proposta dalla stazione valdostana che prevede un giorno totalmente gratis per chi programma la settimana bianca (CLICCA QUI). L’offerta considera sia il pernottamento che lo skipass ed è valida fino al 21 dicembre.

Chi avrà la possibilità di raggiungere Cervinia nel week end, avrà la possibilità di accedere al villaggio Tour delle Alpi, che ha scelto di aprire il suo lunghissimo viaggio sulla neve proprio su qyeste nevi. per tutti l’opportunità di testare i modelli top della Head e di partecipare a numerose attività (Clicca qui)

Tutti gli aggiornamenti e le info sul sito: www.cervinia.it

 

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.