Turismo

Il giro del Latemar con le guide da Obereggen o da Carezza

Che si parta con le guide da Obereggen o da Carezza, il Giro del Latemar sugli sci è sempre un’esperienza che sa riempire occhi e cuore di qualunque.

A fare da guida in questo safari bianco, ricco di spunti e scorci segreti nel cuore dolomitico della Val D’Ega (BZ), esperti conoscitori dell’itinerario. Che su oltre 90 km di piste attraversa i comprensori sciistici del Latemar, di Obereggen e di Carezza.

Dai 2.377 metri della Laurin Lounge, sul margine del Catinaccio, lo sguardo raggiunge le Alpi svizzere e austriache. Mentre la malga alpina Oberholz a Obereggen, a 2.100 metri di altitudine, è un gioiello architettonico. Frutto di un design che coniuga sapientemente vetro e legno con una vista indimenticabile sulla leggendaria pista da cui prende il nome e sulle circostanti catene montuose.

Fino al 19 marzo 2020, il centro della settimana diventa un appuntamento fisso per partire alla scoperta delle discese più adrenaliniche. E poi anche delle malghe più caratteristiche.

Il tour – proposto al prezzo di 20 euro a persona – include pranzo in malga, guida sugli sci e shuttle da un’area sciistica all’altra e ritorno al punto di partenza. Carezza nei giorni 6 febbraio, 5 e 19 marzo; Obereggen nei giorni 13 febbraio e 12 marzo.

In un solo giorno, è idealmente possibile testare la pista più lunga (7,6 km per Nova Levante) e la pista più ripida della Val d’Ega (Pala di Santa, 58% di pendenza). Senza dimenticare il punto panoramico più suggestivo (Laurins Lounge, a 2337 metri), il non plus ultra dell’architettura d’alta quota (la Baita Oberholz), su un totale di discese riassunto in 40 km di piste.

Nel dettaglio, il Latemar Ronda in senso antiorario, da Obereggen, inizia alle 9:00 con la risalta da Obereggen su seggiovia Oberholz. E la partenza verso le leggendarie piste del comprensorio, nello Ski Center Latemar, in compagnia di uno skiguide.

Alle 11:30, la discesa in telecabina e transfer in bus navetta da Predazzo al Passo Costalunga è il preludio alla sciata fino al ristorante Hennenstall. Da qui si riparte alla scoperta delle piste più belle di Carezza, ai piedi del famoso Catinaccio. Il rientro a Obereggen con bus navetta è previsto intorno alle 16:30.

Il percorso in senso orario, da Carezza, comincia invece con la risalita in cabinovia da Nova Levante e successiva partenza per esplorare i tracciati più belli del comprensorio.

Alle 11:30, si parte dal Passo Costalunga con bus navetta verso Predazzo, si risale in telecabina e si pranza presso la Baita Gardonè – The Mountain Riviera. Alle 16:30, si rientra a Nova Levante con bus navetta.

È necessario possedere uno skipass valido: sono ammessi il Dolomiti Superski, ovvero gli skipass settimanali combinati o lo skipass Valle Silver.

Le Iscrizioni – riservate a sciatori esperti, in grado di affrontare con sicurezza le piste nere – vanno effettuate entro le ore 17.00 del martedì precedente, presso gli uffici turistici o allo 0471 619500.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.