Turismo

Prezzo bloccato del giornaliero nelle sei Skiaree del Friuli Venezia Giulia

Prezzo bloccato del giornaliero nelle sei Skiaree del Friuli Venezia Giulia.
100 km di piste servite da 41 impianti di risalita distribuiti in sei skiaree: Piancavallo, Sappada, Forni di Sopra-Sauris, Zoncolan, Tarvisio, Sella Nevea. Queste le cifre dello sci in Friuli Venezia Giulia. Ma c’è un altro numero altrettanto interessante da sottolineare. Riguarda lo skipass. Ebbene, la scelta è stata quella di bloccare i prezzi per consentire agli amanti dello sci di usufruire delle piste senza rincari.

Dunque il giornaliero è proposto a 39,50 euro in alta stagione!

Chi sceglierà i poli di Forni di Sopra e a Sella Nevea avrà uno sconto del 10 per cento sui ticket giornaliero, sci@ore in giornata e plurigiornaliero.

Sempre a Sella Nevea con il biglietto acquistato sarà possibile sciare solo sul versante italiano: a causa della situazione sanitaria, infatti, il biglietto unico è stato sospeso e per sciare in entrambi i comprensori, italiano e sloveno, sarà necessario acquistare i biglietti separatamente.

Tra le novità, la nuova seggiovia “Giro d’Italia” sullo Zoncolan, la prima seggiovia a sei posti della regione è sicuramente la perla delle novità per questa stagione sciistica 2021/2022.

L’impianto, completamente rinnovato, si trova in una delle località simbolo per gli amanti dello sci, ma anche del ciclismo. Denominato il Kaiser, conosciuto come una delle salite più dure per gli atleti, lo Zoncolan ospita il nuovo impianto che potrà essere utilizzato anche nella stagione più calda per trasportare le bici.

Altri vantaggi si trovano nelle diverse combinazioni turistiche che non riguardano solo lo sci.  Ski&Wellness è infatti la promozione che abbina all’acquisto dello skipass giornaliero e plurigiornaliero 10% di sconto durante i festivi e prefestivi. E 15% nei feriali alle Terme di Arta, di Grado e Monfalcone. O viceversa per lo skipass giornaliero a 30€ nella stagione invernale e 21€ in bassa stagione per chi presenta il voucher delle terme. (Info QUI)


Le regole

Dopo più di un anno di pausa, il 4 dicembre è ripartita ufficialmente la stagione sciistica con l’apertura  di una parte degli impianti nei sei comprensori della regione, in sicurezza e nel pieno rispetto delle regole.

Dall’incentivazione delle vendite online dei biglietti, così da evitare eventuali file alle casse, al controllo dei green pass da parte del personale di PromoTurismoFVG in collaborazione con le forze dell’ordine: quest’anno in zona bianca e gialla, seguendo le linee guida del Governo, è necessario presentare il green pass per utilizzare impianti come funivie, telecabine, tappeti coperti e seggiovie con la cupola abbassata. Per seggiovie e skilift non è richiesto il certificato. In zona arancione si scierà solo in presenza di super green pass. Prezzo bloccato del giornaliero

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.