Turismo

Sci estivo al Plateau Rosà, scatta l’ora “X”

Il conto alla rovescia è terminato, scatta l’ora “X” per il via allo sci estivo sulle nevi eterne del Plateau Rosà. Finalmente aperti, finalmente estate, finalmente Cervino!

Da domani si parte con una importante novità, come spiega il Presidente della società Cervino S.p.A. Federico Maquignaz:Apriamo con anticipo e prolunghiamo l’apertura in settembre rispetto a quanto comunicato inizialmente.

Infatti da sabato 20 giugno e sino a domenica 27 settembre apriremo tutti i giorni gli impianti con la linea Breuil-Cervinia-Plateau Rosà, tre tronchi di funivia che consentono di raggiungere la ski-area del ghiacciaio di Plateau Rosà, in territorio svizzero.

Speriamo così di dare a tutti la possibilità di scegliere il periodo delle proprie vacanze su un arco temporale più ampio. E di consentire agli appassionati di fruire di una stagione sciistica più lunga.

Settembre, poi, è il mese in cui gli sci club intensificano i propri allenamenti, già ridotti in primavera per cause di forza maggiore e a tale proposito stiamo già ricevendo molte prenotazioni”.

L’ampiezza del domaine skiable di Plateau Rosà (m. 3.500) consente il divertimento assicurato su piste mai ripetitive e per tutti i livelli.

Per i tanti appassionati di snowboard e freestyle sarà poi in funzione il “Gravity Park”. È la più grande struttura delle Alpi su ghiacciaio, dotata di Half Pipe e Big Air, oltre a diversi rail e kicker.

Plateau Rosà è poi meta anche di escursionisti e all’arrivo della funivia. La terrazza d’imbarco è a strapiombo sulle rocce da dove si può godere di una vista a 360º sui “quattromila” più importanti della Valle d’Aosta. Ovvero, Cervino, Monte Bianco, Gran Paradiso e Monte Rosa.

Anche i bikers hanno iniziato ad oliare le catene delle loro bici e si preparano per l’appuntamento di sabato 20 giugno. Con l’apertura degli impianti, aprirà infatti il “Bike Park del Cervino”, i cui tracciati da enduro (praticabili anche con le “E-bike”) arrivano sino in Cervinia paese.

La mountain bike  – racconta Maquignaz – da noi è in continua crescita e in tanti, anche in giornata, raggiungono Cervinia per divertirsi sui tanti nostri percorsi.

Il fatto di poter utilizzare gli impianti anche con la bici per le risalite è indubbiamente un valore aggiunto, così come la lunghezza dei percorsi e i dislivelli, in un panorama incredibile“.

A Chamois – prosegue sempre Maquignaz – è  poi in funzione nei fine settimana di giugno la seggiovia Corgnolaz-Lago di Lod.

Dal 27 di giugno e sino al 6 settembre l’impianto rimarrà invece aperto tutti i giorni. Il lago di Lod merita senza dubbio una gita poiché si è immersi nel silenzio della natura. Ricordo che Chamois, conosciuta anche come la Perla delle Alpi è raggiungibile soltanto in funivia.

Info: www.cervinia.it

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.