Turismo

Valle d’Aosta, 10mila euro al giorno…

La Regione Valle d’Aosta ha appena deliberato una misura da 10mila euro al giorno…
Spieghiamo: si tratta di un contributo destinato alle società impianti che terranno aperte le attività per consentire agli atleti di interesse nazionale di sciare.

Quindi attualmente stiamo parlando soltanto di Cervinia. E l’impegno si riferisce a un tetto massimo di 500 mila euro.

Il provvedimento recita così: in considerazione dell’attività svolta a supporto del settore sportivo agonistico e professionistico dello sci alpino, è riconosciuto, in favore delle aziende esercenti impianti a fune sul territorio regionale, interessate dalle misure restrittive per contenere l’epidemia da Covid-19, un contributo forfettario a fondo perduto fino a un massimo di euro 10.000 per comprensorio sciistico per ogni giorno di apertura, nel periodo compreso tra il 1° novembre 2020 e il 27 dicembre 2020.

E riservata all’utilizzo esclusivo degli stessi da parte di atleti professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse Nazionale dal Coni, dal Cip e dalle rispettive federazioni, per permettere la preparazione finalizzata allo svolgimento di competizioni sportive nazionali e internazionail o lo svolgimento di tali competizioni.

Il contributo è concesso, secondo i criteri e le modalità stabiliti con deliberazione della Giunta Regionale, previa istanza dei soggetti interessati da presentarsi entro il 13 dicembre 2020.  Valle d’Aosta 10mila euro

Riguardo alla proposta di aprire tutto a tutti, ristoranti, hotel e impianti non si pensi a chissà che. Tra poco un aggiornamento

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.