Monterosa Prestige via alle iscrizioni
AlpStyle

Monterosa Prestige via alle iscrizioni

Monterosa Prestige via alle iscrizioni dell’edizione 2020.

Un’altra lunga estate volge al termine e si comincia subito a mettere a calendario i grandi appuntamenti per l’anno che verrà.

Come fatto per l’edizione 2019, cerchietto rosso in calendario per la III° edizione della Monterosa Prestige, la mountain bike marathon della Valle d’Aosta, in programma il 27 Giugno 2020.

Chi la conosce avrà già l’acquolina alla bocca, per gli altri, benvenuti nella vera MTB, come definita dai quasi 500 audaci che l’anno percorsa nel 2019.

Confermati i percorsi 2019 di cui trovate già tutti i dati qui.

Il percorso lungo “Extreme” è di 91 km per 3254 D+ con partenza da Brusson, quello corto (si fa per dire) “Classic” e conta 52 km per 2038 D+.

La Monterosa Prestige non è solo strade sterrate, un percorso di vera mountain bike richiede un’alta percentuale di single track divertenti e da guidare. Ci vuole tecnica in alcuni passaggi, ma un buon biker non sarà mai in difficoltà su tutti i 90 km del tracciato.

Del 93% di sterrato del percorso, il 34% è di puro single track!

Un po’ di asfalto (7% sul totale) permette di completare l’anello degli oltre 90 km di mountain bike immersi in uno dei più suggestivi ambienti della Valle d’Aosta con tutti i principali 4000 delle Alpi a fare da contorno all’esperienza.

Monterosa Prestige via alle iscrizioni. I costi

50 euro dal 01-09-2019 al 30-09-2019
60 euro dal 01-10-2019 al 31-03-2020
70 euro dal 01-04-2020 al 25-06-2020
80 euro last minute 26 & 27 06-2020

Info, dettagli e aggiornamenti nel sito dedicato

 

Tags

About the author

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi è milanese di nascita e di cuore, rigorosamente a strisce rossonere. Ama lo sport in generale e da ragazzo si è cimentato in diverse discipline. Discreto tennista e giocatore di pallone, è rimasto folgorato dalle palline con le fossette in tarda età, o meglio, troppo tardi per ambire a farne una carriera ma sufficientemente presto per poter provare il brivido e la tensione dell’handicap a una cifra. La passione lo ha portato a fare del golf un lavoro e oggi, oltre a essere nel corpo di redazione della rivista Golf & Turismo, è prima firma di Quotidiano Sportivo e ospite fisso nella trasmissione televisiva Buca 9. Quando la neve copre i fairway prende gli sci, sua altra grande passione, e gira per le Alpi “costretto” dal suo ruolo di responsabile del turismo per la Rivista Sciare. È un duro lavoro, ma qualcuno le deve pur fare...