La pista Alloch di Pozza di Fassa
Notizie

La pista Aloch potrebbe essere disponibile per fine novembre

Una buona notizia per gli agonisti, la pista Aloch potrebbe essere disponibile per fine novembre. Questo grazie ai lavori di ampliamento e miglioramento del tracciato realizzati in occasione dei “Mondiali Junior di sci alpino” di febbraio 2019. Il recente potenziamento dell’impianto di innevamento  (24 cannoni a ventola) è in grado ora di produrre la neve necessaria in sole 72 ore.

Si rispetterebbe, così, il calendario delle gare Fis (slalom NJR) in programma il 29 e 30 novembre. Nei giorni scorsi è stato sciolto l’ultimo nodo che riguardava la pista che ospita gare di Coppa Europa.

Si tratta, quest’anno di uno slalom maschile in notturna previsto il 16 dicembre. In calendrio anche gli allenamenti della nazionale di sci alpino grazie al progetto “Piste Azzurre” attivato con la FISI.

Ma la Alloch è l’ideale per tanti atleti e sono diverse le squadre che hanno avanzato la riochiesta di potersi allenare, compresi i ragazzi dei team locali.

Riguardo ala situazione impianti, il comune di San Giovanni di Fassa – Sèn Jan, nei giorni scorsi, ha assegnato per le prossime due stagioni invernali la gestione alla società Funivie Buffaure. «Crediamo nelle potenzialità dell’Aloch – sostiene Christian Lorenz, presidente della Funivie Buffaure – anche in seguito agli investimenti di alcuni milioni di euro per il perfezionamento della pista.

Poi ha così proseguito: Il tracciato va utilizzato al meglio, per questo abbiamo scelto, a differenza degli anni scorsi quando ce ne occupavamo direttamente, di avvalerci delle competenze di Sergio Liberatore per la sua gestione».

Liberatore,  dopo una solida carriera come difensore dell’Hockey Fassa è diventato dirigente sportivo nonché padre dello slalomista azzurro Federico Liberatore. Per almeno due stagioni coordinerà le competizioni, gli eventi in pista, gli allenamenti degli sciatori della nazionale e di altre squadre internazionali. Così come dei ragazzi di importanti gruppi valligiani quali lo Ski Team Fassa.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.