Notizie

Quando un familiare segue l’atleta anche in pista

Nel Salotto di Ninna, Maria Rosa Quario affronta un argomento che l riguarda molto da vicino, ovvero quando un familiare segue l’atleta anche in pista. È dal 2017 che il figlio Davide segue sorella Federica Brignone in tutte le gare e in ogni allenamento. Gliel’aveva chiesto lei stessa per superare un momento dove le andava un po’ tutto storto.

Da quel momento le cose sono cambiare radicalmente. Federica non è l’unica atleta di Coppa ad avere un componente della famiglia al seguito. Beh, quello più noto alle cronache riguarda Mikaela Shiffrin e mamma Eileen.

L’aveva sempre seguita come un’ombra poi dopo Sölden, quest’anno, l’ha pregata di starsene a casa. Per poi richiamarla al primo piccolissimo intoppo, dopo St. Moritz.

Il primo caso più celebre però è senz’altro stato quello di Marc Girardelli e papà Helmuth. Più che padre figlio un rapporto di padre-padrone e… Oggi non si parlano più. Oppure tra Ivica e Ante Kostelic. O Marcel Hirscher e papà Ferdinand. Comunque sia, quello che è importante per un padre o una madre, un fratello o una sorella, è come instaurare il rapporto in pista. Perché lo stesso sangue può condizionare tutto.

La parte più difficile probabilmente ce l’ha l’atleta. Perché deve riuscire a fare in modo che l’aspetto confidenziale non interferisca negativamente sul rendimento. Per il famigliare, invece, l’aspetto più complesso è la gestione del rapporto non tanto con l’atleta ma col resto dello staff.

Ancora più impegnativo se non si tratta di un team privato ma di una vera e propria squadra.


Altre puntate
La rivoluzioneSciare sotto la neve è bellissimoCome si diventa campioni – Vincere è difficile ma confermarsi…

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.